Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.116,40
    +278,24 (+0,80%)
     
  • Nasdaq

    14.761,29
    +80,23 (+0,55%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1871
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    32.237,82
    -1.109,42 (-3,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    928,35
    -15,09 (-1,60%)
     
  • HANG SENG

    26.194,82
    -40,98 (-0,16%)
     
  • S&P 500

    4.423,15
    +35,99 (+0,82%)
     

Borse Europa ritracciano da picco; banche e minerari sostengono Londra

·2 minuto per la lettura
La Borsa di Francoforte

(Reuters) - I titoli europei scendono dai massimi storici in vista della lettura dell'inflazione Usa, mentre le banche britanniche tengono a galla l'FTSE 100 dopo la mossa della Banca centrale britannica volta a eliminare i limiti sui dividendi.

L'indice paneuropeo STOXX 600 scende di 0,07% dopo aver toccato un nuovo massimo negli scambi iniziali.

Barclays, Hsbc e Lloyds Banking Group avanzano tra l'1,1% e il 2% dopo che la Bank of England ha eliminato le restrizioni applicate durante la pandemia sui dividendi dei principali istituti di credito.

L'FTSE 100 del Regno Unito avanza dello 0,3%, mentre gli altri principali indici regionali sono in calo.

Gli investitori sono in attesa dei dati sui prezzi al consumo degli Stati Uniti per giugno, che dovrebbero essere pubblicati in giornata, per vedere se il recente aumento dei prezzi è persistente e abbastanza forte da stimolare un inasprimento della politica monetaria più rapido del previsto da parte della Federal Reserve.

La presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde ha detto che Francoforte si è impegnata a essere "persistente" e non ripeterà l'errore di inasprire la politica monetaria troppo presto fatto in passato.

Tra i singoli titoli, il produttore finlandese di apparecchiature per le telecomunicazioni Nokia balza del 7,6% dopo aver detto di voler aumentare le prospettive per l'intero anno.

Il produttore di orologi svizzero Swatch Group guadagna il 2,1% dopo essere tornato in attivo nei primi sei mesi del 2021 e aver registrato un aumento delle vendite di oltre il 50%. La rivale Richemont avanza dello 0,3%.

Le società che si occupano dell'estrazione e lavorazione dei minerali come Rio Tinto, Anglo American e Bhp Group stanno ricevendo una spinta dall'aumento dei prezzi dei metalli dopo i dati commerciali migliori del previsto dalla Cina, uno dei principali consumatori.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli