Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.676,24
    +554,13 (+1,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,51 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

Borse Europa su minimi da quasi 1 mese su forte calo Wall Street

·2 minuto per la lettura
Panoramica della Borsa di Francoforte, 9 ottobre 2020

(Reuters) - L'azionario europeo ha toccato i minimi da quasi un mese in seguito al peggior sell-off da ottobre registrato ieri a Wall Street sui timori di valutazioni troppo alte, con gli investitori più cauti per l'aumento delle varianti più contagiose del virus.

L'indice paneuropeo STOXX 600 cede il 2,8%, girando in negativo sull'anno, mentre i principali indici del continente, come il tedesco DAX e il francese CAC 40, scivolano ulteriormente in rosso. Il benchmark di Londra FTSE 100 mantiene ancora un lieve rialzo sull'anno.

I titoli europei che erano stati molto richiesti sulla scia di una tendenza verso il retail online, come Ambu, Evotec e Unibail, hanno cancellato parte dei forti guadagni registrati ieri.

"Con valutazioni su livelli che incorporano già nei prezzi buona parte della ripresa da una pandemia che è ben lontana dal terminare, queste correzioni sono sempre possibili", ha detto in una nota Ian Williams, economics and strategy research analyst presso Peel Hunt.

Nel frattempo, la Germania sta preparando restrizioni in ingresso per i viaggiatori provenienti da Gran Bretagna, Brasile e Sudafrica e il ministro della Salute del Paese ha previsto che la scarsa disponibilità di vaccini anticovid proseguirà ad aprile.

L'Unione europea non è riuscita a fare passi avanti nei colloqui con AstraZeneca, che nelle scorse settimane ha annunciato ritardi delle forniture al blocco.

I titoli tech scivolano del 2,3%, allontanandosi ulteriormente dai massimi di vent'anni registrati nelle scorse settimane, mentre il comparto assicurativo, di gas e petrolio e auto registrano le perdite maggiori, in calo tra il 2,5 e il 3,1%.

Swatch cede il 3,6% dopo aver registrato la prima perdita annuale dalla nascita del produttore svizzero di orologi, circa 40 anni fa, a causa di una domanda in sofferenza nel settore del lusso per la pandemia.

Diageo primo produttore al mondo di bevande alcoliche, balza del 3,7% dopo aver registrato un inatteso aumento delle vendite organiche nette nel primo semestre, sostenute da una forte domanda negli Stati Uniti.