Italia markets close in 4 hours 9 minutes
  • FTSE MIB

    24.339,46
    -463,44 (-1,87%)
     
  • Dow Jones

    34.742,82
    -34,98 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.401,86
    -350,34 (-2,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • Petrolio

    64,44
    -0,48 (-0,74%)
     
  • BTC-EUR

    45.912,86
    -1.868,64 (-3,91%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.493,22
    -68,08 (-4,36%)
     
  • Oro

    1.841,60
    +4,00 (+0,22%)
     
  • EUR/USD

    1,2165
    +0,0031 (+0,26%)
     
  • S&P 500

    4.188,43
    -44,17 (-1,04%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.936,02
    -98,23 (-2,43%)
     
  • EUR/GBP

    0,8602
    +0,0012 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0974
    +0,0040 (+0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,4724
    +0,0040 (+0,27%)
     

Borse Europa vicine a massimi da record su spinta utili

·2 minuto per la lettura
La Borsa di Francoforte

(Reuters) - L'azionario europeo torna a puntare massimi da record grazie ad una serie di report sugli utili particolarmente positivi e all'impegno della Federal Reserve a mantenere una politica monetaria espansiva.

Alle 10,40 lo STOXX 600 index è in rialzo di 0,51% a 442,15 punti.

Il gigante dei beni di consumo Unilever guadagna il 2,48% grazie alla ritrovata popolarità della cucina casalinga e ad una solida ripresa economica in Cina che hanno portato a vendite trimestrali migliori del previsto. Il gruppo ha anche annunciato un programma di share buyback da fino a 3 miliardi di euro.

La finlandese Nokia balza del 13,94% con la crescita delle vendite di rete e attrezzature 5G che ne hanno fatto schizzare gli utili trimestrali.

** Gli utili europei sono balzati del 71,3% nel primo trimestre, secondo i dati Refinitiv Ibes. Al momento quasi un terzo delle aziende quotate allo STOXX 600 ha comunicato i risultati, e il 68% - un numero maggiore del solito - ha riportato utili superiori alle aspettative.

In tutto il mondo le borse sono state confortate dall'annuncio del presidente della Fed Jerome Powell, che nella giornata di ieri ha spiegato che non è "ancora il tempo" di prendere in considerazione cambiamenti di politica monetaria, visto l'alto tasso di disoccupazione dovuto alla pandemia.

Il sentiment è stato anche aiutato dall'emergere di nuovi dettagli sul piano di stimolo economico del presidente Usa Joe Biden e dalle trimestrali robuste dei giganti del tech APPLE e FACEBOOK

Nel settore dell'energia, ROYAL DUTCH SHELL guadagna l'1,4% dopo aver aumentato il proprio dividendo al 4% sulla scia di un trimestre molto solido, mentre la francese TOTAL guadagna l'1,2% grazie a un utile trimestrale molto vicino ai livelli pre-pandemici.

Airbus guadagna il 2,13% dopo aver registrato un margine operativo lordo in crescita.

Il produttore di chip franco-italiano Stmicroelectronics guadagna il 2,02% dopo aver superato il proprio target di 12 miliardi di dollari in vendite annuali di due anni.

I produttori di auto sono in calo dopo che FORD ha fatto sapere che la scarsità globale di semiconduttori potrebbe portarla a dimezzare la produzione nel secondo trimestre.

Gli investitori sembrano aver ignorato i dati che mostrano come la disoccupazione in Germania sia cresciuta ad aprile, con sempre più lavoratori ad orario ridotto o inseriti dalle aziende in schemi statali per la protezione del lavoro.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)