Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    43.244,18
    -3.963,10 (-8,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Borse Europa vicine a massimi storici su forti risultati societari

·1 minuto per la lettura
Panoramica della borsa di Francoforte, in Germania

(Reuters) - I mercati azionari europei sono vicini ai massimi storici, con i forti risultati societari che stanno rafforzando il sentiment, mentre gli investitori sono in attesa dei nuovi dati sull'inflazione statunitense per avere indicazioni sulla direzione dei tassi di interesse.

Lo STOXX 600 paneuropeo è in rialzo dello 0,17%, mantenendosi appena al di sotto del record della scorsa settimana.

Il settore auto sta offrendo la spinta maggiore con Renault in rialzo del 4,6% in cima al Cac 40 francese dopo che il partner giapponese Nissan ha annunciato un profitto trimestrale e ha aumentato le previsioni per l'intero esercizio.

Lo STOXX 600 è alla nona sessione consecutiva di guadagni, con il Cac 40 e il tedesco Dax che hanno toccato nuovi record nella prima settimana di questo mese grazie a risultati societari forti e alla posizione accomodante della Banca centrale europea.

Tra i singoli titoli, la compagnia di assicurazione britannica Direct line è in calo del 2,8% dopo aver registrato una crescita dei premi trimestrali inferiore alle attese.

Bene la tedesca Bayer, in rialzo del 2,8%, dopo aver pubblicato utili adjusted trimestrali che hanno battuto le previsioni degli analisti.

Il gruppo di supermercati francese Carrefour avanza dell'1,1% dopo aver promesso di investire 3 miliardi di euro tra il 2022 e il 2026 nella spinta digitale.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli