Italia Markets open in 4 hrs 24 mins

Borse Europa, zavorrate da Daimler, dati macro alimentano nuovi timori

Un trader al lavoro presso la Borsa di Francoforte.

(Reuters) - Le borse europee sono in calo oggi, in un quadro in cui un allarme utili dalla casa automobilistica tedesca Daimler e dati economici deludenti in Asia ed Europa controbilanciano le notizie più positive provenienti dal mondo delle aziende.

Intorno alle 11,25 italiane, l'indice paneuropeo STOXX 600 perde lo 0,03%, con l'azionario tedesco che registra un -0,15%.

L'economia tedesca ha sfiorato la recessione nel terzo trimestre, con la crescita rimasta praticamente piatta, mentre le economie dei paesi dell'Europa centrale ed orientale, altamente dipendenti dalla domanda tedesca, sono in difficoltà.

Daimler perde il 2,9% dopo aver detto che regole più rigide sulle emissioni avranno un impatto negativo sugli utili per il 2020 ed il 2021, costringendo il gruppo a risparmiare oltre un miliardo di euro entro la fine del 2022 con tagli ai costi del personale presso Mercedes-Benz.

Il warning di Daimler provoca un ribasso dello 0,86% dell'indice auto europeo, il peggiore dei maggiori settori.

Il maggior produttore tedesco di energia elettrica segna una flessione del 2,16% e il gruppo chimico e farmaceutico Merck KGaA perde l'1,09% nonostante abbiano rivisto al rialzo le stime per il 2019.

Il miglior titolo dello STOXX 600 è il fornitore di tecnologie per test genetici Qiagen, che scatta del 12,8% dopo che Bloomberg ha reso noto che il produttore di strumentazione scientifica Thermo Fisher Instruments ha approcciato il gruppo per un possibile accordo di fusione.

In rialzo anche settori difensivi come quello immobiliare , delle utilities e healthcare, ritenuti più sicuri in tempi di incertezza economica.

Burberry balza del 5,1% dopo aver detto che il successo delle collezioni disegnate dallo stilista Riccardo Tisci ha dato una forte spinta alle vendite nel secondo trimestre.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia