Le Borse europee attendono con fiducia il nuovo presidente Usa

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
^FCHI4.484,21+52,40

La seduta odierna si è conclusa in lieve ribasso per le piazze asiatiche che non sono riuscite a beneficiare della chiusura positiva di ieri a Wall Street. Il Nikkei 225 ha ceduto lo 0,36% scendendo al di sotto della soglia dei 9.000 punti, mentre l’Hang Seng (HKSE: ^HSI - notizie) si è difeso leggermente meglio con un calo più contenuto dello 0,28%. Qualche acquisto ritorna sulle Borse europee che dopo il calo della vigilia riprendono la via dei guadagni, muovendosi però con non poca cautela. Prevale un clima di attesa nel giorno delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti dove è sfida all’ultimo voto tra il presidente uscente Obama e il suo sfidante Romney. Intanto i listini del Vecchio Continente cercano di spingersi in avanti con il Ftse100 in salita dello 0,41%, preceduto dal Dax30 e dal Cac40 (Parigi: ^FCHI - notizie) che avanzano rispettivamente dello 0,51% e dello 0,57%. In positivo anche Piazza Affari che vede il Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) sui massimi intraday, al di sopra dei 15.600 punti, con un vantaggio dello 0,55%. Stabile la situazione sul fronte obbligazionario che vede lo spread BTP-Bund a ridosso dei 356,5 punti base, sostanzialmente sui valori del close di ieri. Poche le blue chips in controtendenza e si tratta di Tenaris (Other OTC: TNRSF.PK - notizie) e Saipem (Dusseldorf: 577305.DU - notizie) che scendono del 2,14% e dello 0,11%, mentre nello stesso settore si spinge in avanti ENI (EUREX: E1NT.EX - notizie) che guadagna lo 0,63%. In frazionale calo dello 0,06% Pirelli (Milano: PC.MI - notizie) , seguito da Tod’s che mostra un ribasso dello 0,05%, mentre nel settore lusso guadagnano posizioni Ferragamo e Luxottica (Milano: LUX.MI - notizie) che si apprezzano entrambi dello 0,33%. Tornano gli acquisti su Fiat Auto (Milano: F.MI - notizie) che dopo i recenti cali riprende la retta via e conquista il primo posto tra le blue chips con un vantaggio del 2,57%. In rialzo dello 0,98% Exor (EUREX: 572835.EX - notizie) , mentre resta al palo Fiat Industrial con un frazionale progresso dello 0,08%.

, In buon recupero STM che guadagna il 2,09%, mentre Telecom Italia (Other OTC: TIAOF.PK - notizie) viaggia in positivo di mezzo punto. Riparte lo shopping sui bancari con Monte Paschi che si apprezza dell‘1,75%, seguito da Banco Popolare (Berlino: B8Z.BE - notizie) che avanza dell‘1,24%, mentre Intesa Sanpaolo (Dusseldorf: 575913.DU - notizie) e Unicredit (EUREX: C2RI.EX - notizie) crescono dello 0,88% e dello 0,8%, seguiti da Mediobanca (EUREX: 574959.EX - notizie) e Banca Popolare dell’Emilia Romagna che salgono dello 0,74% e dello 0,65%. Non si segnalano aggiornamenti di rilievo sul fronte macro Usa, visto che è in agenda solo l’indice Redbook relativo alle vendite al ettaglio nelle maggiori catene Usa, con riferimento alla prima settimana di novembre. In calendario anche un discorso di John Williams, presidente della Fed di San Francisco, che parlerà della politica monetaria.Dopo la chiusura dei mercati saranno diffusi i risultati degli ultimi tre mesi di News Corp, dai quali ci si attende un utile per azione di 0,38 dollari.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.935,34 +1,49% 22 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.199,69 +1,39% 22 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.681,76 0,85% 22 apr 17:35 CEST
Dax 9.600,09 +2,02% 22 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.514,37 0,40% 22 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST