Italia markets close in 53 minutes
  • FTSE MIB

    24.322,10
    +160,72 (+0,67%)
     
  • Dow Jones

    34.011,39
    -125,92 (-0,37%)
     
  • Nasdaq

    13.975,99
    +25,77 (+0,18%)
     
  • Nikkei 225

    29.188,17
    +679,62 (+2,38%)
     
  • Petrolio

    60,84
    -0,51 (-0,83%)
     
  • BTC-EUR

    45.448,23
    -1.189,10 (-2,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.275,22
    +32,17 (+2,59%)
     
  • Oro

    1.786,30
    -6,80 (-0,38%)
     
  • EUR/USD

    1,2012
    -0,0027 (-0,23%)
     
  • S&P 500

    4.169,80
    -3,62 (-0,09%)
     
  • HANG SENG

    28.755,34
    +133,42 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.006,32
    +29,91 (+0,75%)
     
  • EUR/GBP

    0,8677
    +0,0038 (+0,44%)
     
  • EUR/CHF

    1,1031
    +0,0001 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,5037
    -0,0004 (-0,03%)
     

Borse europee caute in attesa delle parole della Fed su inflazione e tassi d'interesse

Antonio Cardarelli
·2 minuto per la lettura
Borse europee caute in attesa delle parole <br /> della Fed su inflazione e tassi d'interesse
Borse europee caute in attesa delle parole
della Fed su inflazione e tassi d'interesse

Aperture contrastate, bene Milano in avvio sostenuta dai titoli bancari. Questa sera (19:30) l’attesa conferenza stampa di Jerome Powell, rendimenti del T-Bond di nuovo sopra l’1,6%

Partenza nel segno della cautela per le piazze finanziarie europee nel giorno della Fed. Parte bene Milano, migliore nel Vecchio Continente, che spinta dalle banche apre con un rialzo dello 0,2%. Leggermente in positivo anche il DAX tedesco, mentre Parigi, Londra e Madrid partono in leggero rosso. Spread Btp/Bund stabile a 95 punti base.

PARLA LA FED

Il grande giorno della Federal Reserve è arrivato. Questa sera (ore 19 italiane) la banca centrale americana renderà note le decisioni del Fomc, il braccio di politica monetaria della Fed, e poco dopo (19:30) il presidente Jerome Powell sarà chiamato a tenere una conferenza stampa molto delicata. Ogni sua parola, infatti, verrà attentamente valutata dagli investitori per capire le intenzioni future della Fed. Secondo Bank of America, questo meeting sarà "uno degli eventi più importanti per la Fed degli ultimi tempi", con la Banca centrale che dovrà convincere gli investitori che l'attuale politica è corretta e che non cambierà in risposta a un outlook economico migliore, ai grandi progressi della campagna di vaccinazione contro il coronavirus e all'aumento dei rendimenti dei titoli di Stato.

FUTURES DI WALL STREET PIATTI

Proprio i T-Bond, i titoli decennali americani, in mattinata sono tornati su rendimenti superiori all’1,6% dopo aver registrato un leggero calo nei giorni scorsi. In attesa di conoscere le decisioni della Federal Reserve, Wall Street ha vissuto una seduta al ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,39%, l’S&P 500 ha ceduto lo 0,16%, a 3.962,71, mentre il Nasdaq Composite ha guadagnato 11,86 punti, lo 0,09%. I future di oggi viaggiano intorno alla parità.

ASIA DEBOLE

Seduta debole anche in Asia. L’indice Nikkei 225 di Tokyo ha perso lo 0,02%, trascinato verso il basso da acciaio ed energetici e nonostante le indiscrezioni su un possibile allentamento delle misure restrittive nella Capitale dal prossimo 21 marzo. Poco sotto la parità anche Shanghai, che ha chiuso a -0,03%, e Hong Kong, dove l’indice Hang Seng perde lo 0,15% quando manca poco alla chiusura.

MATERIE PRIME

Per quanto riguarda le materie prime, il petrolio Wti è in rialzo dello 0,7% (65,2 dollari al barile) e il Brent sale dello 0,6% (68,7 dollari al barile). Oro in leggera crescita (+0,15%) a 1.733 dollari l’oncia.