Le borse europee chiudono sui massimi, investitori ottimisti su fiscal cliff

Tutti i principali indici azionari europei hanno chiuso oggi in deciso rialzo.  IlFTSE 100 a Londra ha guadagnato il 2,4%, il FTSE MIB a Milano il 3,1%, il CAC40 a Parigi il 2,9%, lo SMI a Zurigo il 2%, il DAX a Francoforte il 2,5% e l'IBEX 35 a Madrid il 2,3%. L'EuroStoxx 50, l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro , è salito del 2,8%.
Gli investitori hanno accolto positivamente i progressi fatti dai leader politici statunitensi nelle trattative volte ad evitare il cosiddetto "fiscal cliff". Durante il suo viaggio in Asia Barack Obama ha dichiarato di essere fiducioso di trovare un accordo con il Congresso su un nuovo budget. A spingere gli acquisti sono state anche le voci secondo cui l'Eurogruppo darà domani un via libera di massima al versamento della nuova tranche di aiuti alla Grecia.
Gli acquisti hanno riguardato tutti i settori ma sono stati i bancari a brillare in particolar modo. Barclays ha guadagnato il 6,6%, Commerzbank il 5,2%, Crédit Agricole il 5,2%, Intesa Sanpaolo il 4,1%, Banco Santander il 3,2% e Credit Suisse il 4,4%.
HSBC
ha chiuso in rialzo del 3,8%. Il colosso finanziario ha comunicato che potrebbe vendere la sua partecipazione nel gruppo assicurativo cinese Ping An Insurance .
ING Groep ha guadagnato il 3,8%. La Commissione Europea ha concesso al gruppo olandese più tempo per vendere le sue attività nelle assicurazioni.
BP
ha guadagnato il 3,6%. Secondo il "Times" il gruppo britannico potrebbe lanciare un programma di buy-back da $3,7 miliardi.
STMicroelectronics ha guadagnato il 7,9%. UBS ha alzato il suo rating sul titolo del primo produttore europeo di semiconduttori da "Sell" a "Neutral".
Nokia ha chiuso in rialzo del 9%. Lo smartphone Lumia 920 è esaurito in Germania a seguito della forte domanda da parte dei consumatori.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito