Borse europee in calo. Piazza Affari avanza con le banche

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
ADBE64,390,09
BPD.BE4,990,00
BEN.SG0,6630,000

La retromarcia accusata ieri nel finale da Wall Street non ha scoraggiato gli acquisti sulla piazza azionaria giapponese dove il Nikkei 225 (Osaka: ^N225 - notizie) questa mattina ha terminato gli scambi con un rialzo dell‘1,68%, diversamente dall’Hang Seng (HKSE: ^HSI - notizie) che è sceso dello 0,26%. Ieri sera la Fed ha lasciato invariati i tassi di interesse e ha fatto sapere che gli stessi rimarranno su livelli eccezionalmente bassi almeno fino a quando il tasso di disoccupazione si manterrà al di sopra del 6,5% e fino a quando l‘inflazione nei 12-24 mesi successivi sarà prevista mezzo punto percentuale sopra il target del 2%. La Fed ha inoltre annunciato un nuovo piano di aquisto di Treasuries da 45 miliardi di dollari al mese una volta che sarà terminata l’operazione Twist. A frenare Wall Street però sono state le parole del presidente Bernanke che ha lanciato un alert sul fiscal cliff, dichiarando che è quantomai vitale un accordo entro fine anno per evitare una caduta in recessione degli Stati Uniti. Tanto è bastato per scoraggiare gli acquirenti, pesando anche sull’andamento odierno delle Borse europee che dopo una partenza poco mossa hanno imboccato la via delle vendite. Il Cac40 e il Ftse100 cedono lo 0,1% e lo 0,18%, lasciando più indietro il Dax30 che arretra dello 0,46%. Diversa (Other OTC: DVSAF.PK - notizie) la situazione a Piazza Affari dove l’indice Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) si muove in controtendenza, salendo dello 0,43% poco sopra i 15.800 punti. A sostenere il nostro mercato è la positiva intonazione del settore bancario dopo che i ministri delle finanze dell’area euro hanno raggiunto un accordo sull’unione bancaria che diventerà operativo dall’1 marzo 2014. Scatto felno per Banca Popolare di Milano (Milano: PMI.MI - notizie) che sale di oltre il 5%, seguito da Banca Popolare dell’Emilia Romagna che si apprezza del 2%. Bene (Stoccarda: A0LCPZ - notizie) anche Ubi Banca (Berlino: BPD.BE - notizie) e Unicredit (EUREX: C2RI.EX - notizie) che crescono dell‘1,38% e dell‘1,29%, mentre si apprezzano di poco più di un punto Intesa Sanpaolo (Dusseldorf: 575913.DU - notizie) e Banco Popolare (Berlino: B8Z.BE - notizie) , lasciando un po’ più indietro Monte Paschi e Mediobanca (EUREX: 574959.EX - notizie) che crescono dello 0,74% e dello 0,57%.

, Ancora denaro su A2A (MDD: A2A.MDD - notizie) che avazaa dell‘1,16% e lo shopping prosegue su Mediaset (Dusseldorf: MDS.DU - notizie) che dopo il rally di ieri guadagna poco più dell’1%, sulla scia delle indicazioni positive arrivate dalle banche d’affari. Debole Saipem che arretra dell‘1,14%, seguito da Tenaris (Other OTC: TNRSF.PK - notizie) che cala di mezzo punto, mentre sale in controtendenza dello 0,33% ENI (EUREX: E1NT.EX - notizie) . Prevale ancora il segno meno sui titoli del settore lusso con Tod’s e Luxottica (Milano: LUX.MI - notizie) che calano dello 0,68% e dello 0,51%, mentre Ferragamo mostra un frazionale rialzo dello 0,11%. Per le novità sul fronte macro Usa si guarderà alle nuove richieste settimanali di sussidi di disoccupazione che dovrebbero attestarsi a 370mila unità, in linea con la lettura dell’otava precedente. Per i prezzi alla produzione di novembre le attese parlano di un calo dello 0,5%, in peggioramento rispetto alla variazione negativa dello 0,2% di ottobre, mentre la versione “core”, depurata cioè delle componenti più volatili quali alimentari ed energia, dovrebbe salire dello 0,2% rispetto al calo dello 0,2% precedente.Le vendite al dettaglio di novembre sono viste in rialzo dello 0,3% dalla contrazione dello 0,3% precedente, mentre per le scorte delle imprese di ottobre si prevede un rialzo dello 0,4% rispetto allo 0,7% di settembre.

Dopo la chiusura dei listini, l’attenzione sarà rivolta ad Adobe Systems (NasdaqGS: ADBE - notizie) che presenterà i risultati del quarto trimestre dell’esercizio 2011-2012, dai quali ci si attende un utile per azione di 0,57 dollari.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.675,75 -1,18% 23 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.175,97 0,74% 23 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.674,74 0,11% 23 apr 17:35 CEST
Dax 9.544,19 0,58% 23 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,08% 23 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.482,72 0,44% 05:24 CEST

Ultime notizie dai mercati