Borse europee in rialzo. Milano in pole position

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BPD.BE4,990,00
^FCHI4.431,81+26,15

Gli acquirenti continuano a dominare la scena sulle Borse europee che, confermando la buona intonazione mostrata nel corso della mattinata, continuano a muoversi tutte in rialzo sempre a poca distanza dai massimi intraday. Resta più indietro il Dax30 che sale dello 0,73%, mentre il Ftse100 e il Cac40 (Parigi: ^FCHI - notizie) avanzano rispettivamente dello 0,9% e dell’1%. A regalare buonumore ai listini è la fiducia in un accordo sul fiscal cliff in America entro la fine dell’anno, dopo l’iniezione di fiducia arrivata dal presidente Barack Obama e dal presidente della Camera Usa che confidano in un’intesa entro Natale. A beneficiare più degli altri di questo ottimismo è Piazza Affari che vede il Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) ad un soffio dall’area dei 15.800, con un progresso del 2,17%. Gli acquisti sono favoriti anche dal venir meno delle tensioni sul fronte obbligazionario, con lo spread BTP-Bund al di sotto dei 320 punti base verso i minimi di ottobre scorso. Proprio la flessione del differenziale tra il decennale tedesco e quello italiano scatena gli acquisti sui bancari tra i quali spicca Banca Popolare dell’Emilia Romagna con un rally del 7%, tallonato da Ubi Banca (Berlino: BPD.BE - notizie) che sale del 6,7%, mentre Banca Popolare di Milano (Milano: PMI.MI - notizie) si apprezza del 5,81%. Molto bene Intesa Sanpaolo (Dusseldorf: 575913.DU - notizie) e Banco Popolare (Berlino: B8Z.BE - notizie) che guadagnano il 4% e il 3,77%, seguiti da Unicredit (EUREX: C2RI.EX - notizie) che si apprezza del 2,85%, mentre Mediobanca (EUREX: 574959.EX - notizie) e Monte Paschi viaggiano in ascesa del 2,16% e dell‘1,88%. Da segnalare l’ottima performance i Ansaldo STS (Milano: STS.MI - notizie) che vanta un rally del 7% sulla scia dell’accordo raggiunto da Siemens (BSE: SIEMENS.BO - notizie) per l’acquisto di Invensys Rail. Segue a ruota Finmeccanica (Xetra: A0ETQX - notizie) che mette a segno un progresso del 4,87%. Netto recupero per Telecom Italia (Other OTC: TIAOF.PK - notizie) che guadagna il 2,63% e riesce a fare leggermente meglio STM che mostra un rialzo del 2,85%.

, Incoraggianti le indicazioni che arrivano dall’opposta sponda dell’Atlantico dove si dovrebbe assistere quest’oggi ad una partenza in rialzo. Il future sull’S&P500 sale dello 0,57%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che avanza dello 0,72%. Sul fronte macro Usa oggi saranno diffuse le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero calare a 395mila unità rispetto alle 410mila della rilevazione precedente. Per la seconda lettura del PIL del terzo trimestre le attese parlano di un rialzo del 2,8% rispetto al 2% dell’indicazione preliminare e all‘1,3% dei tre mesi precedenti. Per l’indice home pending sales di ottobre le previsioni sono per una variazione positiva dell’1% rispetto allo 0,3% del mese precedente. Sempre oggi prenderà la parola Richard Fisher, presidente della Fed di Dallas.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito