Borse europee incerte. Nova caduta a Piazza Affari

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
CPR.MDD6,030,00
P4I.BE2,440,00
BPD.BE4,990,00

La positiva chiusura di Wall Street non è stata di grande aiuto per le piazze asiatiche che hanno concluso l’ultima seduta della settimana in calo. Il Nikkei 225 è sceso dello 0,19%, mentre l’Hang Seng (HKSE: ^HSI - notizie) se ne va al week-end con un ribasso dello 0,26%. Incerto il quadro in Europa dove gli indici hanno cercato di spingersi ancora in avanti, mostrando però scarsa convinzione, in attesa di conoscere il cruciale report sull’occupazione Usa che sarà diffuso nel primo pomeriggio. I listini si muovono in maniera contrastata, con il Cac40 (Parigi: ^FCHI - notizie) in frazionale rialzo dello 0,11%, diversamente dal Ftse100 e dal Dax30 che arretrano entrambi dello 0,05%. Da segnalare che la Bundesbank ha rivisto al ribasso le stime sulla crescita della Germania sia per l’anno in corso che per il prossimo. Una conferma del quadro poco brillante fornito ieri dalla BCE che ha presentato una view piuttosto pessimistica sulle prospettive della congiuntura nell’area euro. A Piazza Affari prevalgono ancora le vendite con l’indice Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) che scivola poco sotto i 15.750 punti, riportando una flessione dello 0,64%. A pesare sul mercato domestico è la possibile crisi di Governo dopo che il PdL non ha votato la fiducia nè alla Camera nè al Senato. Inevitabili le ripercussioni sul fronte obbligazionario, con lo spread BTP-Bund in rialzo sopra i 338 punti base, con un progresso di oltre un punto rispetto al close di ieri. L’ampliamento del differenziale tra il decennale tedesco e quello italiano riporta le vendite sui titoli del settore bancario. Ad avere la peggio sono Unicredit (EUREX: C2RI.EX - notizie) e Banca Popolare dell’Emilia Romagna che accusano un ribasso di due punti e mezzo, seguiti da Banca Popolare di Milano (Milano: PMI.MI - notizie) e da Monte Paschi che scendono di poco più dell‘1,5%, mentre Mediobanca (EUREX: 574959.EX - notizie) e Ubi Banca (Berlino: BPD.BE - notizie) calano dell‘1,4% e dell‘1,23%. Si difende leggermente meglio Intesa Sanpaolo (Dusseldorf: 575913.DU - notizie) che limita i danni a circa un punto percentuale.

, Sotto pressione A2A (MDD: A2A.MDD - notizie) che flette del 2,52% e ta le blue chips più penalizzate dalle vendite troviamo anche Mediaset (Dusseldorf: MDS.DU - notizie) e Mediolanum (EUREX: 976622.EX - notizie) che viaggiano in rosso di circa due punti percentuali. Solo tre le blue chips in controtendenza e si tratta di Impregilo (MDD: IPG.MDD - notizie) che sale del 2,46%, seguito da Telecom Italia (Other OTC: TIAOF.PK - notizie) che avanza del 2,26% dopo che il Cda (Sao Paolo: YPFL3.SA - notizie) ha dato mandato al management per verificare le condizioni per un’eventuale partecipazione della Cassa Depositi e Pestiti al capitale di una società da costituire per la gestione della rete di accesso. In positivo anche Campari (MDD: CPR.MDD - notizie) che sale dello 0,35%, mentre Parmalat (Berlino: P4I.BE - notizie) e Ferragamo restano sulla parità. Per le novità sul fronte macro Usa si segnala il cruciale report sull’occupazione che in riferimento al mese di novembre dovrebbe restituire un tasso di disoccupazione pari al 7,9%, in linea con l’indicazione del mese precedente. Il numero di nuovi occupati nel settore non agricolo dovrebbe essere pari a 90mila unità, in netta frenata rispetto alle 171mila della rilevazione precedente. Sempre per oggi si segnala il dato preliminare della fiducia Michigan che in riferimento al mese di novembre dovrebbe attestarsi a 82 punti dagli 82,7 di novembre.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.935,34 +1,49% 22 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.199,69 +1,39% 22 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.681,76 0,85% 22 apr 17:35 CEST
Dax 9.600,09 +2,02% 22 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.514,37 0,40% 22 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST