Borse europee, indici in leggero rialzo a metà giornata

Le principali borse europee registrano a metà giornata dei leggeri rialzi. Dal fronte macroeconomico sono arrivate delle notizie positive. L'indice di HSBC e Markit relativo al settore manifatturiero cinese è salito a dicembre ai massimi da quattordici mesi. L'indice PMI Composite è inoltre salito nella zona euro a dicembre ai massimi da nove mesi. A frenare gli acquisti sono i persistenti timori legati all'incombente "fiscal cliff" negli USA. Akzo Nobel guadagna il 5,5%. Il gruppo chimico olandese ha venduto le sue attività statunitensi nelle vernici a PPG Industries per circa $1 miliardo. Alcatel-Lucent guadagna l'11%. Il gigante delle infrastrutture per le telecomunicazioni ha ottenuto da Credit Suisse e Goldman Sachs una linea di credito di €1,61 miliardi. Fiat perde il 2,5%. Secondo quanto riporta "Il Messaggero" il Lingotto avrebbe l'intenzione di lanciare un aumento di capitale per avere le risorse per finanziare l'acquisto del 41,5% di Chrysler in mano al fondo Veba . Il gruppo torinese ha smentito la notizia. Deutsche Bank scende del 2,7%. La banca tedesca è nella bufera a causa di un'indagine per frode fiscale aperta dalla Procura di Francoforte. BP perde lo 0,5%. Credit Suisse ha tagliato il suo rating sul titolo del gruppo petrolifero da "Outperform" a "Neutral" ed il target sul prezzo da 490 p a 475 p.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito