Le borse europee iniziano il 2013 con un rally

Tutti i principali indici azionari europei hanno chiuso oggi in forte rialzo. Il FTSE 100 a Londra ha guadagnato il 2,2%, il DAX a Francoforte il 2,2%, il CAC40 a Parigi il 2,6%, il FTSE MIB a Milano il 3,8% e l'IBEX 35 a Madrid il 3,4%. La Borsa di Zurigo è rimasta oggi ferma. L' EuroStoxx 50 , l'indice delle 50 principali blue chips della zona euro , è salito del 2,9%.
Gli Stati Uniti hanno evitato all'ultimo momento il "fiscal cliff". Dopo il Senato anche la Camera dei Rappresentanti ha approvato il disegno di legge che prevede l'aumento delle tasse a chi guadagna oltre $450 mila l'anno e rinvia di due mesi i tagli alla spesa pubblica. A spingere gli acquisti è stato inoltre l'aumento dell'attività manifatturiera in Cina e negli USA.
Tra i bancari Barclays ha guadagnato il 5%, Commerzbank il 3,9%, Société Générale il 5,3%, Intesa Sanpaolo il 5,8% e B BVA il 4,7%.
Tra i minerari Xstrata  ha guadagnato il 6,7%, Eurasian Natural Resources il 6,6% e Kazakhmys il 6,1%. Il prezzo del rame è salito oggi a Londra ai massimi da tre settimane. ArcelorMittal ha chiuso in rialzo del 4,5%. Il maggiore produttore al mondo di acciaio ha ceduto il 15% delle sue miniere canadesi per $1,1 miliardi.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito