Borse europee poco mosse e contrastate a metà seduta

Le principali borse europee sono poco mosse e contrastate a metà seduta. A frenare gli acquisti sono i timori legati all'incombente "fiscal cliff" negli USA. Ben Bernanke ha avvertito ieri che la Fed non ha gli strumenti per compensare l'impatto di un precipizio fiscale. La maggior parte dei bancari sale. Crédit Agricole guadagna l'1%, Intesa Sanpaolo lo 0,6% e Barclays lo 0,8%. I ministri delle Finanze dell'UE hanno raggiunto un accordo sulla supervisione bancaria. Renault guadagna il 2,2%. Il gruppo francese ha annunciato la vendita della sua restante partecipazione in Volvo . Danone guadagna l'1,5%. Il gruppo alimenare ha annunciato un piano di risparmi a seguito della debole domanda in Europa. Il calo dei prezzi dei metalli pesa sui minerari. Anglo American perde l'1,4%, Antofagasta l'1,% e Kazakhmys l'1,9%. RWE scende del 2%. Il titolo del gigante tedesco delle utilities è stato declassato da Morgan Stanley e Nomura.

Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 18.596,66 -1,18% 24 feb 17:35 CET
Eurostoxx 50 3.304,09 -0,90% 24 feb 17:50 CET
Ftse 100 7.243,70 -0,38% 24 feb 17:35 CET
Dax 11.804,03 -1,20% 24 feb 17:45 CET
Dow Jones 20.821,76 +0,05% 24 feb 22:46 CET
Nikkei 225 19.283,54 -0,45% 24 feb 07:00 CET

Ultime notizie dai mercati