Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    39.961,16
    -1.148,97 (-2,79%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

Borse europee positive su attese per il piano Biden da 1900 miliardi

Matia Venini
·2 minuto per la lettura
Borse europee positive su attese <br/> per il piano Biden da 1900 miliardi
Borse europee positive su attese
per il piano Biden da 1900 miliardi

Piazza Affari registra il migliore risultato tra i listini del Vecchio Continente, con lo spread in ribasso nonostante il premier Conte sia sempre alla ricerca dei "responsabili" per salvare la maggioranza

Comincia bene la settimana sui mercati europei, sulla scia dei futures Usa positivi per la fiducia sul piano di aiuti economici da 1900 miliardi previsto dal presidente statunitense Biden. Piazza Affari registra il rialzo migliore per i listini del Vecchio Continente (+0,2%), mentre gli altri listini si sono dimostrati più cauti, andando in territorio negativo dopo aver aperto in leggero rialzo.

IL PIANO DI AIUTI ECONOMICI DI BIDEN

A guidare i mercati finanziari è l’attesa per il piano di aiuti economici di dollari previsto da Joe Biden, che non ritiene sufficiente quello da 900 miliardi lanciato a dicembre dal predecessore Donald Trump. La fiducia riposta sugli stimoli allo studio della nuova amministrazione democratica mette in secondo piano le preoccupazioni per i rallentamenti della campagna di vaccinazione in Europa, che questa settimana dovrebbe riprendere a pieno ritmo dopo i ritardi imposti da Pfizer. Negli Stati Uniti c’è inoltre attesa per il primo vertice della Fed dell’era Biden, che farà chiarezza sui rapporti che nasceranno tra la banca centrale e la nuova amministrazione.

CONTE ANCORA ALLA RICERCA DEI "RESPONSABILI"

In Italia, spread in ribasso a 123,68 punti base, nonostante la crisi che sta attraversando il Governo. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è ancora in cerca dei “responsabili” per riuscire a garantire stabilità all’esecutivo. Ma anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio non esclude lo scenario delle elezioni anticipate se non si trova una soluzione entro l’inizio della settimana. Sulla gestione del Recovery Plan, oggi il premier incontra i rappresentati delle imprese al tavolo di confronto sul piano da oltre 200 miliardi previsti per l’Italia. Inizia oggi poi, in versione virtuale, il World Economic Forum di Davos. La prima giornata prevede gli interventi del presidente cinese Xi Jinping e della numero uno della Banca Centrale Europea Christine Lagarde.

SHANGAI AI MASSIMI DAL 2010

L’Asia si sveglia con un sentiment positivo trainato dall’indice di Shangai, in salita dello 0,68%, ai massimi dal 2010. Bene anche il Nikkei, +0,67% alla chiusura, e Hong Kong, che registra un rialzo signicativo del +2,32%. Un risultato derivante dall’ottimismo sulla situazione pandemica e dal report pubblicato alla conferenza delle Nazioni Unite sul commercio, secondo cui la Cina nel 2020 ha superato gli Stati Uniti come maggior destinatario di investimenti diretti al mondo.

PETROLIO IN RIALZO

Il petrolio è in rialzo questa settimana sui mercati internazionali. Il Wti americano segna 52,55 dollari al barile, con un guadagno dello 0,54%, mentre il Brent quotato sul mercato di Londra è a 55,68 dollari, in rialzo dello 0,49%. Stabile il rapporto euro/dollaro.