Italia markets open in 1 hour 19 minutes
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,42 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,93 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,75 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1721
    -0,0011 (-0,09%)
     
  • BTC-EUR

    39.052,93
    -2.185,60 (-5,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.143,83
    -81,70 (-6,67%)
     
  • HANG SENG

    24.058,41
    -862,35 (-3,46%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     

Borse europee pronte ad avvio debole: ecco i temi da seguire oggi

·1 minuto per la lettura

Per le principali Borse europee si prospetta un avvio di scambi con il freno a mano tirato, dopo la chiusura mista di ieri di Wall Street. Gli investitori globali mostrano un certo nervosismo per la crescita economica degli Stati Uniti (soprattutto dopo la mossa di Goldman Sachs che ha rivisto al ribasso il Pil degli Stati Uniti nel fine settimana) e una ripresa dei casi di Covid. Per Wall Street la seduta di ieri (la prima della settimana dopo la festività di lunedì) si è chiusa con il Dow Jones e l'indice S&P500 in calo rispettivamente dello 0,34% e dello 0,76%, mentre il Nasdaq ha segnato un +0,07 per cento. "Vari declassamenti alle prospettive di crescita degli Stati Uniti, tra cui quello di Goldman Sachs, sembrano avere spinto a una rivalutazione di dove potrebbero andare i mercati, di fronte a un possibile ridimensionamento delle misure di stimolo nei prossimi mesi", segnala Michael Hewson, chief market analyst di CMC Markets UK. Intanto l'agenda macro di mercoledì 8 settembre prevede la pubblicazione da parte dell'Istat delle vendite al dettaglio in Italia. Per le banche centrali in calendario le riunioni della banca centrale del Canada e la pubblicazione del Beige Book da parte della Fed. La giornata termina con il dato sul credito al consumo Usa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli