Le borse europee proseguono deboli

Quasi tutte le principali borse europee scendono a metà seduta, al momento sale solo Madrid. Gli investitori sono preoccupati a causa delle deboli condizioni dell'economia. La zona euro è entrata in un nuovo periodo di recessione. L'Eurostat ha comunicato oggi che il PIL è calato nel terzo trimestre dello 0,1% dopo il -0,2% del trimestre precedente. Gli esperti consultati dalla BCE hanno inoltre rivisto al ribasso le stime sull'economia per il 2012, il 2013 e il 2014.  Le vendite colpiscono soprattutto i cementieri, i titoli high-tech e gli assicurativi. Zurich Financial Services perde il 3,7%. L'utile del gruppo assicurativo svizzero è calato a sorpresa nel terzo trimestre. Dopo una debole apertura la maggior parte dei bancari registra una ripresa. Barclays guadagna l'1%, Deutsche Bank l'1,2% e Crédit Agricole l'1,4%. EdF perde l'1,2%. Il gruppo francese ha tagliato HSBC ha tagliato il suo rating sul titolo del colosso elettrico francese da "Overweight" a "Neutral". Merck KGaA guadagna lo 0,2%. Il gruppo farmaceutico tedesco ha pubblicato una solida trimestrale ed alzato le previsioni suoi ricavi per il 2012. Bouygues sale dello 0,9%. Il conglomerato ha annunciato dei risultati di bilancio migliori delle previsioni degli analisti. Repsol sale del 3,7%. Il ministro degli Esteri della Spagna ha dichiarato che un accordo con l'Argentina sull'espropriazione della quota del gruppo petrolifero in YPF è vicino.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito