Le borse europee salgono a metà seduta, Milano in maglia rosa

Le principali borse europee sono a metà seduta positive, la migliore è Milano che sale di più dell'1%. Nonostante Barack Obama abbia bocciato il piano dei Repubblicani per evitare il cosiddetto "fiscal cliff" i mercati scommettono che un accordo verrà trovato prima della fine dell'anno. Le borse del Vecchio Continente beneficiano inoltre del calo dei timori relativi alla crisi del debito. Bankia sale a Madrid dell'8,1%. L'Eurogruppo ha dato il via libera definitivo agli aiuti per le banche spagnole. Tra gli altri titoli bancari europei Deutsche Bank ha guadagnato l'1,6%, Crédit Agricole il 3% e Intesa Sanpaolo il 2,1%.
Henkel
perde l'1,9%. Credit Suisse ha tagliato il suo rating sul titolo del gruppo tedesco da "Neutral" a "Underperform". Deutsche Post perde lo 0,7%. Il gigante della logistica ha annunciato di voler raccogliere €2 miliardi, di cui €1 miliardo attraverso l'emissione di un bond convertibile. EADS guadagna il 3%. Secondo quanto riportano diverse fonti la Francia e la Germania sarebbero vicine a trovare un accordo sulla struttura dell'azionariato dell'impresa madre di Airbus. Il calo dei prezzi dei metalli penalizza i minerari. Anglo American perde lo 0,6% e BHP Billiton lo 0,5%.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito