Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.088,36
    -340,57 (-1,52%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,03 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    +12,15 (+0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.631,45
    -125,41 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    51,98
    -1,15 (-2,16%)
     
  • BTC-EUR

    27.466,45
    +2.409,02 (+9,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    660,97
    +50,98 (+8,36%)
     
  • Oro

    1.855,50
    -10,40 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    29.447,85
    -479,91 (-1,60%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.602,41
    -15,94 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8892
    +0,0033 (+0,37%)
     
  • EUR/CHF

    1,0770
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,5499
    +0,0123 (+0,80%)
     

Borse europee tentano il rimbalzo, apertura con segno più tranne per Londra

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Le Borse europee aprono la seduta di oggi in territorio positivo, tentando il rimbalzo dopo uni inizio di settimana difficile. Nei primi minuti di contrattazione l'indice Eurostoxx 50 sale dello 0,6%. A Francoforte il Dax avanza dello 0,6%, a Parigi il Cac40 guadagna lo 0,5%, mentre a Londra l'indice Ftse100 prosegue la discesa segnando un -0,4%, sui timori per la variante Covid scoperta proprio nel Regno Unito. Il timore è che tale mutazione possa portare ad ulteriori lockdown a livello globale con ricadute sulla ripresa economica. Intanto diversi stati, tra cui l'Italia, hanno sospeso i viaggi negli/dal Regno Unito. A impensierire c’è poi la prospettiva che i negoziati tra Londra e UE non portino a un accordo sul fronte Brexit. Scivola così in secondo piano la notizia che il Congresso degli Stati Uniti ha finalmente approvato il piano di stimoli economici da 900 miliardi di dollari, che si sostanzierà in aiuti alle famiglie e alle imprese. Pochi gli spunti macro previsti oggi. Da monitorare in particolare il Pil americano relativo al terzo trimestre, a cui seguirà la fiducia dei consumatori e le vendite di case esistenti negli Usa.