Italia markets close in 7 hours 57 minutes
  • FTSE MIB

    26.105,89
    +137,05 (+0,53%)
     
  • Dow Jones

    34.798,00
    +33,20 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.047,70
    -4,50 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    30.240,06
    -8,75 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    74,82
    +0,84 (+1,14%)
     
  • BTC-EUR

    37.457,00
    +1.376,83 (+3,82%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.093,11
    -9,95 (-0,90%)
     
  • Oro

    1.759,40
    +7,70 (+0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1715
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.455,48
    +6,50 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    24.185,52
    -6,64 (-0,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.187,70
    +29,19 (+0,70%)
     
  • EUR/GBP

    0,8558
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0850
    +0,0017 (+0,16%)
     
  • EUR/CAD

    1,4778
    -0,0048 (-0,33%)
     

Borse europee verso un cauto avvio: i temi in evidenza oggi

·1 minuto per la lettura
Borse europee verso un cauto avvio: i temi in evidenza oggi

I mercati europei si preparano per un'apertura in cauto rialzo nell'ultima seduta dell'ottava. In generale il sentiment appare in ripresa, confermato anche dalla positiva chiusura della Borsa di Tokyo. Intanto i listini del Vecchio continente continuano a guardare anche alle indicazioni arrivate ieri dalla Banca centrale europea (Bce). Il consiglio direttivo ha deciso un "ritmo moderatamente più basso" degli acquisti nell’ambito del programma PEPP rispetto ai due trimestri precedenti, sulla base di un miglioramento delle prospettive di inflazione e condizioni di finanziamento favorevoli. Tra i dati macro in evidenza oggi ci sono la produzione industriale in Francia e in Italia. Si guarda anche alla banca centrale russa che potrebbe entrare in azione sui tassi, alzandoli al 7% dal precedente 6,5 per cento. Per gli Usa da seguire i prezzi alla produzione e le scorte e vendite all'ingrosso. Prima dell'avvio degli scambi in Europa, è arrivato il dato sul Pil britannico. Nel mese di luglio il Pil Uk è salito su base mensile di appena lo 0,1%, facendo decisamente peggio rispetto alla crescita pari a +0,6% attesa dal consensus. Il PIL UK ha scontato l'aumento delle infezioni da Covid-19 nel paese, con la diffusione della variante Delta. Il rallentamento dell'economia è evidente, se si considera la crescita del Pil a giugno, pari a +1%. Per la Germania confermata nella lettura finale di agosto l'inflazione al 3,9% su base anna e invariata su base mensile

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli