Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.936,23
    +1.177,62 (+3,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

Borse: il clima resta a favore dei rialzi

·2 minuto per la lettura

I principali indici di Borsa a livello globale continuano a mostrare una certa positività, con l’S&P 500 che è riuscito ad aggiornare nuovamente i suoi massimi storici. Oltre alla positività dell’ultima parte dell’anno, gli investitori continuano a monitorare da un lato il crescente numero di infezioni causato dalla variante Omicron, dall’altro gli studi che evidenziano come la malattia causata da questo ceppo sia meno severa. Oltre a questo, negli Stati Uniti è stato deciso di ridurre l’isolamento da 10 a 5 giorni per i positivi senza sintomi, mentre nessun tipo di restrizione è prevista per i vaccinati con 3° dose nell’eventualità di contatti con una persona infetta. In questo quadro, Bloomberg riporta come la Cina dovrebbe aggiungere ulteriori stimoli per stabilizzare la crescita del prossimo anno, con l’economia del Dragone penalizzata dalla debolezza dei consumi, i contagi da Covid e dal peggioramento del mercato immobiliare. Per mantenere la stabilità, Pechino adotterà una politica di taglio di tasse e commissioni, mentre la People’s Bank of China varerà misure per introdurre politiche monetarie che conducano a questo target. Sull’immobiliare cinese è da segnalare come un terzo dei 40 sviluppatori immobiliari censiti da Fitch potrebbero avere dei problemi di liquidità nel caso in cui le vendite di case dovessero scendere del 30% il prossimo anno. Fronte materie prime sono da menzionare i rialzi del petrolio, spinto dalle notizie in merito allo stop alla produzione aggregata di Ecuador, Libia e Nigeria. Oltre a questo, gli analisti si attendono un deciso calo delle scorte USA, rilevazione prevista per oggi.

Attenzione alle rilevazioni macro in USA

La giornata di oggi vedrà gli investitori concentrati solamente sulle rilevazioni macroeconomiche in arrivo dagli Stati Uniti. In particolare, si conosceranno sulle vendite di abitazioni in corso di novembre e sulle scorte di petrolio greggio dell’ultima settimana. Lato aste di titoli di Stato, si terranno le audizioni del bond governativo a 2 e 7 anni americano.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli