Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.709,56
    -254,37 (-0,98%)
     
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,44 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,96 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,71 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    71,96
    -0,65 (-0,90%)
     
  • BTC-EUR

    40.562,12
    -1.049,00 (-2,52%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.193,48
    -32,05 (-2,62%)
     
  • Oro

    1.753,90
    -2,80 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1732
    -0,0040 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     
  • HANG SENG

    24.920,76
    +252,91 (+1,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.130,84
    -39,03 (-0,94%)
     
  • EUR/GBP

    0,8535
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0927
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4966
    +0,0044 (+0,29%)
     

Borse nervose in attesa della Bce di domani

·2 minuto per la lettura
Borse nervose in attesa della Bce di domani
Borse nervose in attesa della Bce di domani

Apertura in rosso per i listini europei, prevale la cautela in vista di una possibile lieve riduzione degli acquisti da parte della Banca centrale europea. Continua a correre la Borsa di Tokyo

Avvio in ribasso per le principali Borse europee alla vigilia del meeting della Bce in programma domani. Milano, Londra, Parigi e Francoforte aprono gli scambi odierni in rosso di circa un punto percentuale.

ATTESA PER LA BCE

Prosegue la settimana di incertezza per gli investitori europei in attesa della riunione della Banca centrale europea di domani. Alle 14 circa, come di consueto, verrà diffuso il comunicato stampa con le decisioni di politica monetaria seguito dalla conferenza stampa della presidente Christine Lagarde. Secondo diversi osservatori è possibile che la Bce dedica di limare il ritmo di acquisto dei titoli (il piano pandemico Pepp), passando dagli attuali 80 miliardi di euro al mese a 60-65 miliardi.

ASIA IN FRENATA

I futures di Wall Street sono in rialzo dopo una giornata di perdite, quella di ieri, che ha risparmiato solamente il Nasdaq. A preoccupare gli investitori Usa sembra essere la diffusione dei contagi dovuta alla variante Delta che rischia di rallentare la ripresa economica, come tra l'altro ha dimostrato il dato deludente sui posti di lavoro non agricoli creati ad agosto. Seduta in frenata anche per le Borse di Shanghai e Hong Kong, rispettivamente a -0,1% e -0,4% quando manca poco alla chiusura principalmente a causa dell'annuncio delle autorità monetarie cinesi che, per il momento, preferiscono non intervenire massicciamente per stimolare l'economia.

TOKYO CONTINUA A SALIRE

Prosegue, invece, il momento d'oro della Borsa di Tokyo. L'indice Nikkei 225 mette a segno un nuovo rialzo (+0,89%) e chiude a quota 30.181 punti nonostante alcune prese di beneficio. Il mercato azionario giapponese continua ad essere sostenuto dall'aspettativa che il nuovo governo metterà in campo un forte piano di rilancio dell'economia. Economia che, nel frattempo, viene vista in rialzo nel terzo trimestre dell'1,9%, sopra le attese di +1,6%. Tra i titoli, in evidenza Mitsubishi dopo l'annuncio dell'accordo con Amazon per la fornitura di energia elettrica da fotovoltaico per i data center che il gruppo Usa attivo nella logistica ha in Giappone. Sul fronte materie prime il petrolio fa registrare un rialzo sia con il Wti (+0,7% a 68,8 dollari al barile) che con il Brent (+0,6% a 72,1 dollari al barile). In leggero calo l'oro, che si ferma a quota 1.797 dollari l'oncia. Brusco calo per il Bitcoin (-13%) che da ieri ha corso legale a El Salvador.

ALTRE NEWS DI FINANCIALOUNGE.COM:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli