Italia Markets close in 7 hrs 50 mins

Borse ancora su con ottimismo su incontro Cina-Usa. Vola STM

Davide Pantaleo
 

Nuova seduta in progresso per le Borse europee che dopo aver ritrovato ieri la via dei guadagni, si spingono ancora in avanti, sulla scia della buona conclusione di Wall Street. Il Ftse100 si apprezza dello 0,92%, preceduto dal Dax30 e dal Cac40 che avanzano rispettivamente dell'1,22% e dell'1,31%.

A sostenere i mercati contribuisce l'ottimismo sull'incontro tra Cina e Stati Uniti, dopo che i due Paesi hanno deciso di proseguire anche per la giornata odierna i colloqui iniziati lunedì scorso.
Non si conoscono ancora i dettagli dell'incontro, ma le dichiarazioni di alcuni funzionari e dello stesso presidente Trump fanno ben sperare gli investitori.

Sul fronte macro è atteso a breve in Europa il tasso di disoccupazione che a novembre dovrebbe rimanere stabile all'8,1%.
Lo stesso dato è stato già diffuso in Italia dove a novembre si è avuto un calo dal 10,6% al 10,5%, in linea con le aspettative.

In Germania la bilancia commerciale a novembre ha mostrato un surplus di 20,5 miliardi di euro, in aumento rispetto all'indicazione di ottobre rivista al rialzo da 18,3 a 18,9 miliardi e oltre le stime del mercato che puntava ad un dato pari a 18,6 miliardi.

Cattive notizie invece per la fiducia dei consumatori che a dicembre in Francia si è attestata a 87 punti, in calo rispetto alla lettura di novembre rivista da 92 a 91 punti e sotto le previsioni degli analisti che si aspettavano una flessione meno marcata a 90 punti.

Intanto si muove in positivo anche Piazza Affari che vive la quarta seduta consecutiva in rialzo, con il Ftse Mib in ascesa dell'1,26% a 19.240 punti.

La netta flessione dello spread BTP-Bund verso i 262 punti base offre un sostegno ai titoli del settore bancario. Banco BPM si apprezza quasi del 2%, mentre Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) sale di poco più di un punto, seguito da Bper Banca, Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) e Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) , tutti in progresso di circa mezzo punto, mentre resta più indietro Ubi Banca (Amsterdam: UF8.AS - notizie) con un frazionale rialzo dello 0,16%.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui  per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di  Trend-Online.com

Scatta in avanti STM (Shenzhen: 000892.SZ - notizie) che porta avanti il suo recupero con un rally di quasi il 4,5%, senza risentire delle indicazioni di stampa secondo cui Apple (NasdaqGS: AAPL - notizie) avrebbe deciso di tagliare di circa il 10% la sua produzione di telefonini nel primo trimestre dell'anno in corso.

Bene (Londra: 0N6T.L - notizie) i titoli della galassia Agnelli con Exor e Ferrari (Xetra: 30092157.DE - notizie) in corsa del 3,96% e del 3,34%, insieme ad Fca che si apprezza di quasi il 4%. Il titolo beneficia dei rumors relativi ad un accordo imminente relativo alle accuse mosse dal Dipartimento di Giustizia Usa secondo cui il gruppo avrebbe utilizzato un software illegale per consentire ad oltre 100mila veicoli diesel di superare i limiti di emissioni.
Bene anche CNH Industria che guadagna quasi il 3%.

Il rialzo dei prezzi del petrolio in direzione dei 51 dollari al barile favorisce gli acquisti sui titoli oil, con Tenaris (Amsterdam: TS6.AS - notizie) e Saipem (Londra: 0NWY.L - notizie) in salita del 2,63% e del 2,2%, seguiti da ENI (Londra: 0N9S.L - notizie) che avanza dell'1,13% dopo che Berenberg ha migliorato il giudizio sul titolo da "hold" a "buy", con un prezzo obiettivo alzato da 17,6 a 18,5 euro.

In rosso di quasi l'1% Telecom Italia (Amsterdam: TI6.AS - notizie) dopo che il gruppo ha piazzato sul mercato un bond con scadenza a 5 anni e a 3 mesi per 1,25 miliardi di euro.

Sul fronte macro Usa oggi sarà diffuso solo l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari.
Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) pomeriggio sarà reso noto il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.

Due ore prima della chiusura di Wall Street il focus sarà sulle minute del FOCM, ossia sui verbali dell'ultima riunione della Fed tenutasi a dicembre.

In calendario un discorso di Raphael Bostic, presidente della Fed di Atlanta (BSE: ATLANTA.BO - notizie) , oltre al quale parlerà anche Charles Evans, a capo della Fed di Chicago. Da seguire anche un intervento di Eric Rosengren, presidente della Fed di Boston.

Da seguire prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i risultati degli ultimi tre mesi di Delta Air Lines (NYSE: DAL - notizie) e di Constellation Brand, per i quali si prevede un utile per azione pari rispettivamente a 1,28 e a 2,06 dollari. Alla prova dei conti anche Lennar Corp. e KB Home (NYSE: KBH - notizie) che per non deludere le attese dovranno centrare l'obiettivo di un eps pari a 1,93 e a 0,94 dollari.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online