Italia Markets closed

Borse: sui mercati … un po’ di confusione

Giancarlo Marcotti
 

La giornata borsistica, che era partita sotto i migliori auspici, si è conclusa contrastata, nelle sale operative sembra ora regnare la … confusione.

Londra (+0,2%) e Francoforte (+0,1%), hanno mantenuto comunque il segno più anche al fixing, mentre Parigi (-0,3%) ha dovuto cedere alle vendite.

In calo, tuttavia, soprattutto il nostro Ftse Mib (-0,57%) zavorrato dalle utilities. Sul fondo troviamo Terna (-1,93%) che conclude la seduta con un deludente “vuoto” (massimo in apertura e minimo in chiusura).

Ma le vendite non hanno risparmiato neppure Snam Rete Gas (-1,52%), Italgas (-1,27%), Enel (-0,99%), A2A (-0,54%) ed Hera (-0,10%).

Continua il periodo negativo per i petroliferi anche oggi in monocromatico rosso: Saipem (-1,33%), Eni (-0,99%) e Tenaris (-0,89%).

Da segnalare poi il quinto ribasso di fila per Generali (-1,84%), titolo che con Mediobanca (-0,39%) in questi giorni è nell’occhio del ciclone.

Dopo il record storico della vigilia è arrivato un fisiologico storno per Poste Italiane (-1,72%), stessa sorte per Amplifon (-1,44%).

Continua invece l’incredibile ascesa di Bper Banca (+2,90%) che anche oggi indossa la maglia rosa risultando il best performer di giornata, ormai è chiaro a tutti che il risiko bancario non solo non si è fermato, ma è ripartito alla grande.

Sesto rialzo di fila ed ennesimo massimo storico per Diasorin (+2,14%) e dopo lo stop della vigilia torna a salire Azimut (+1,29%) la cui performance da inizio anno supera ogni immaginazione (+156,1%).

Sui masimi degli ultimi otto mesi Telecom Italia (+1,28%) che precede un altro titolo del comparto bancario: Ubi Banca (+1,09%).

Al momento Wall Street prosegue contrastata, continua a salire il Nasdaq (+0,3%), mentre scende il Dow Jones (-0,3%), sulla parità lo S&P500 (-0,0%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro   

Sei un appassionato di trading?

Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online