Italia Markets close in 55 mins

Le Borse tornano a salire

Giancarlo Marcotti
 

Si conclude la settimana con rialzi generalizzati sulle Borse di tutto il mondo, in particolare le due piazze finanziarie cinese, Shanghai e Shenzhen, hanno messo a segno rialzi superiori ai tre punti percentuali sull’ottimismo per gli sviluppi che potrebbe avere l’affaire dazi.

E si conclude così anche il primo quarto dell’anno, un trimestre decisamente positivo per i listini azionari europei ed in particolare per la nostra Piazza Affari.

Oggi Londra (+0,6%) ha guadagnato oltre mezzo punto percentuale, ancora meglio Francoforte (+0,9%) e Parigi (+1,0%).

Il nostro Ftse Mib (+0,97%) ha concluso il primo quarto con un guadagno del 16,2%, ma forse il dato più rilevante è che il bilancio del trimestre è risultato positivo per 37 dei 40 titoli che compongono il nostro indice principale.

Best performer di giornata Atlantia (+3,68%) che con il guadagno odierno ha traguardato anche quota 23 euro, ricordiamo che il titolo all’indomani del crollo del ponte Morandi era sceso in area 18 euro. Nell’anno in corso la performance è risultata del 27,8%.

Oltre al rimbalzo di Stmicroelectronics (+3,41%) va segnalato il nuovo balzo in avanti di Juventus (+2,77%), che sale anche sul terzo gradino del podio nella classifica del 2019 (+43,1%).

Nuovo massimo dell’anno per Buzzi Unicem (+2,73%) ed en-plein di rialzi nell’ottava conclusasi oggi da parte di Telecom Italia (+2,48%).

Vanno segnalati anche i rialzi dei titoli che sono in testa alla classifica dell’anno in corso e cioè Azimut (+1,37%) che dall’inizio del 2019 sta guadagnando il 58,9% e Saipem (+1,55%) che dall’inizio dell’anno sta guadagnando il 44,4%.

Concludiamo con il nuovo record storico stabilito da Poste Italiane (+0,88%) che al fixing ha fatto segnare 8,672 euro.

Hanno concluso la seduta odierna con un ribasso Campari (-0,57%), Snam (-0,46%), Exor (-0,24%), Bper Banca (-0,11%) e Diasorin (-0,06%).

Al momento Wall Street sta viaggiando in territorio positivo, i tre indici principali salgono mediamente di mezzo punto percentuale.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Sei un appassionato di trading?

Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online