Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.548,53
    +318,19 (+0,93%)
     
  • Nasdaq

    13.632,84
    +50,42 (+0,37%)
     
  • Nikkei 225

    29.331,37
    +518,77 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,2069
    +0,0059 (+0,49%)
     
  • BTC-EUR

    46.677,56
    -756,62 (-1,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.467,41
    -4,01 (-0,27%)
     
  • HANG SENG

    28.637,46
    +219,46 (+0,77%)
     
  • S&P 500

    4.201,62
    +34,03 (+0,82%)
     

Borse Ue caute in attesa dell’inflazione Usa

Fabrizio Arnhold
·2 minuto per la lettura
Borse Ue caute in attesa dell’inflazione Usa
Borse Ue caute in attesa dell’inflazione Usa

I listini del Vecchio Continente poco mossi in avvio, sale l’attesa per il dato sull’inflazione Usa e per la stagione delle trimestrali al via domani. Prezzo del petrolio in rialzo

Le Borse europee iniziano la seduta deboli, dopo aver chiuso la giornata di ieri senza squilli. A Milano il Ftse Mib segna +0,19%, il Dax a Francoforte apre a +0,24%, a Parigi il Cac 40 +0,19%, a Madrid l’Ibex 35 +0,04% e il Ftse 100 di Londra parte a -0,02%. La Borsa di Tokyo chiude le contrattazioni in positivo, con l’indice Nikkei a +0,72%.

OGGI È IL GIORNO DELL’INFLAZIONE USA

Occhi puntati sul dato dell’inflazione americana, molto atteso dagli investitori: il timore è che un eccessivo aumento dei prezzi possa indurre la Federal Reserve a rallentare l’attuale politica super accomodante per sostenere la ripresa dell’economia. Gli analisti pronosticano il 2,5%, contro il precedente 1,7%. Sale l’attesa anche per la stagione delle trimestrali, che partirà ufficialmente domani con le grandi banche.

A PIAZZA AFFARI FOCUS SU DIASORIN

Dopo l’exploit di ieri, oggi l’attenzione degli investitori è ancora su DiaSorin, a seguito della maxi acquisizione in Usa, con il titolo che ha chiuso a +10%. La campagna di vaccinazione prosegue in tutta Europa anche se l’Italia resta più indietro rispetto ad altri Paesi, con possibili riapertura dal mese di maggio. Nel Regno Unito, intanto, hanno riaperto pub e palestre, in Spagna locali e teatri pieni a Madrid.

POSITIVO IL PETROLIO, SPREAD POCO MOSSO

In rialzo il prezzo del greggio, con il Wti scadenza maggio che resta sopra la soglia dei 60 dollari al barile, in crescita dello 0,59%; sale di mezzo punto percentuale anche la quotazione del Brent scadenza giugno, che si riporta a 63,55 dollari al barile. Lo spread apre senza scossoni, a 104 punti base, uno in più rispetto al precedente closing.