Italia Markets close in 3 hrs 51 mins

Borse: Wall Street vs Europa, le parti si invertono

Giancarlo Marcotti
 

Oggi è l’Europa a salire mentre Wall Street scende. Francoforte (+0,4%), Parigi (+0,7%) e Londra (+0,8%) mettono a segno rialzi senza dubbio interessanti.

Londra sembra proprio non risentire affatto delle vicende Brexit che, a stare a sentire i nostri media, sarebbe una specie di catastrofe per l’economia britannica.

Bene anche Piazza Affari, il Ftse Mib (+0,73%) trainata nuovamente dalle utilities. Hera (+2,38%) ed Enel (+1,52%) hanno ritoccato per l’ennesima volta il loro massimo assoluto.

Ma gli acquisti hanno riguardato tutto il settore, eccellente il “pieno” (minimo in apertura e massimo in chiusura) per A2A (+3,00%), best performer di giornata, tornata sui massimi dal 2008, a seguire Italgas (+2,12%), Snam Rete Gas (+1,74%) e Terna (+1,71%).

Finalmente rimbalza Juventus (+2,82%) e tornano a salire Campari (+1,76%) e Ferrari (+1,43%), il titolo del Cavallino Rampante ricordiamo che occupa il terzo gradino del podio nella classifica delle performances da inizio anno (+60,7%).

Le vendite hanno penalizzato in particolare Nexi (-3,24%) che accusa così il quarto calo di fila.

Seduta debole anche per i petroliferi: Tenaris (-1,56%) e Saipem (-1,02%)  che lasciano sul terreno oltre un punto percentuale, in controtendenza il colosso Eni (+0,52%).

Deboli anche alcuni titoli del comparto industriale come Prysmian (-1,34%) e Cnh (-0,82%).

Al momento, dopo esser scesa nelle prime due ore di contrattazione, pare che Wall Street abbia intenzione di recuperare, i ribassi si sono ridotti, il Dow Jones e lo S&P500 limitano il calo ad un quarto di punto percentuale, più marcato il segno meno del Nasdaq (-0,8%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro          

Sei un appassionato di trading?

Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online