Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.419,31
    +155,83 (+0,53%)
     
  • Nasdaq

    11.824,53
    -30,44 (-0,26%)
     
  • Nikkei 225

    25.527,37
    -106,93 (-0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1826
    -0,0036 (-0,31%)
     
  • BTC-EUR

    15.421,62
    -131,45 (-0,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    359,78
    -1,65 (-0,46%)
     
  • HANG SENG

    26.486,20
    +34,66 (+0,13%)
     
  • S&P 500

    3.560,38
    +2,84 (+0,08%)
     

Bortoni: "Arera solido strumento, regole a vantaggio e tutela consumatori"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Il regolatore energia svolge da sempre la sua opera all’intersezione tra politiche pubbliche e mercati. Le regole contribuiscono a minimizzare i rischi sui mercati nel breve termine per il contenimento dei prezzi ed a favorire gli investimenti più utili nel medio periodo per l’integrità e la sostenibilità economico-ambientale dei mercati stessi. Tutto ciò a vantaggio e tutela dei consumatori di oggi e di domani". È quanto dichiara all’Adnkronos Guido Bortoni, ex presidente dell’Arera dal 2011 al 2018 e oggi Senior Adviser in Dg-Energy presso la Commissione Europea, ricordando i 25 anni dell’Arera.

“Con la sua azione più che ventennale – prosegue Bortoni – il regolatore italiano è ormai riconosciuto come solido strumento per la realizzazione degli obiettivi tramite la traduzione in regole delle politiche pubbliche europee e nazionali nel campo dell’energia-clima. Questo anche in ragione della sua capacità di contribuire alla grande transizione energetica europea tenendo conto delle criticità, dei potenziali e delle complessità del nostro Paese”.