Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.848,58
    -214,97 (-0,93%)
     
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,64 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,92 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    28.966,01
    -1.202,26 (-3,99%)
     
  • Petrolio

    61,66
    -1,87 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    36.887,02
    -2.912,75 (-7,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    912,88
    -20,25 (-2,17%)
     
  • Oro

    1.733,00
    -42,40 (-2,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2088
    -0,0099 (-0,81%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,96 (-3,64%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.636,44
    -48,84 (-1,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8667
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0965
    -0,0048 (-0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,5380
    +0,0036 (+0,24%)
     

BP: trimestrale difficile in un anno particolarmente duro. Perdita di 5,7 miliardi

Alessandra Caparello
·1 minuto per la lettura

I più grandi produttori di petrolio e gas del mondo occidentale avrebbero dovuto navigare nella stagione delle trimestrali relativa al quarto trimestre con Il vento in poppa per i prezzi più forti delle materie prime, Ma finora i risultati svelati mostrano l'impatto duraturo della pandemia Covid-19. Tra queste British Petroleum ha archiviato un modesto profitto. "E’ stato un trimestre difficile, chiaramente, alla fine di un anno duro”, ha detto l'amministratore delegato della BP Bernard Looney in un’apparizione alla Bloomberg TV martedì. "I risultati dell'intero anno sono stati colpiti duramente dal Covid". In particolare, l'utile netto rettificato della BP nel quarto trimestre è stato di 115 milioni di dollari, in calo rispetto ai 2,57 miliardi di dollari dell'anno precedente e solo in leggero miglioramento rispetto ai tre mesi precedenti. La società è scesa sotto la stima media degli analisti di 440 milioni di dollari. Il flusso di cassa operativo è sceso a 2,4 miliardi di dollari nel periodo, da 5,4 miliardi di dollari nel terzo trimestre. Con i prezzi del greggio e i margini di raffinazione sostenuti dal lancio dei vaccini Covid-19 e dalla prospettiva di una ripresa economica, gli investitori si aspettavano che l'anno triste si concludesse con una nota più positiva. Su base annua, la BP è stata travolta da un rosso di $ 5,7 miliardi "Attendiamo con ansia giorni molto migliori per tutti noi nel 2021", ha detto Looney che prevede sì una ripresa della domanda quest'anno, ma anche di soffrire nel primo trimestre a causa delle nuove restrizioni sulle varianti del virus.