Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.212,96
    +575,77 (+1,76%)
     
  • Nasdaq

    12.131,13
    +390,48 (+3,33%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    115,07
    +0,98 (+0,86%)
     
  • BTC-EUR

    26.996,05
    -68,07 (-0,25%)
     
  • CMC Crypto 200

    625,79
    -3,71 (-0,59%)
     
  • Oro

    1.857,30
    +3,40 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0739
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.158,24
    +100,40 (+2,47%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8497
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0271
    -0,0016 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,3655
    -0,0046 (-0,33%)
     

Bper, al via crowdfunding per finanziare 5 progetti educativi

(Adnkronos) - E' partita la quinta edizione di 'Il futuro a portata di mano', il bando di Bper Banca dedicato a progetti educativi inediti di inclusione sociale, promossi da Enti del Terzo Settore e rivolti ai giovani dai 3 ai 19 anni con un budget massimo di 15.000 euro. Lo annuncia una nota.

Dopo il grande successo delle precedenti call for ideas, si legge, Bper Banca ha confermato il concorso a sostegno di iniziative che vedono protagonisti i giovani, il vero motore del cambiamento per la costruzione di una società più equa e sostenibile. 'Il futuro a portata di mano' rappresenta una preziosa opportunità per tutte le realtà del Terzo Settore che hanno come target gli under 19, i quali, grazie a questo bando, possono essere coinvolti attivamente in progetti di natura culturale o sociale per promuovere l’inclusività e la solidarietà.

C’è tempo fino alle ore 12 del prossimo 17 giugno per presentare la propria proposta su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation, e accedere così all’opportunità di cofinanziamento a fondo perduto da parte di Bper Banca: se i progetti riusciranno a raggiungere il goal del 30% del budget previsto grazie alla raccolta fondi, l’Istituto contribuirà con il restante 70%. Le candidature, che dovranno avere obiettivi coerenti con gli obiettivi dell’Agenda 2030, saranno vagliate da un’apposita commissione tecnica che le valuterà in base a criteri come l’originalità, l’attinenza ai temi da valorizzare, la sostenibilità economica, eventuali precedenti esperienze di crowdfunding, ma soprattutto la capacità di impatto sociale e di partenariato o co-progettazione con le altre realtà del territorio. Il bando sarà presentato anche alle associazioni presenti al prossimo Festival del Fundraising, mentre i progetti vincitori, saranno comunicati entro il 10 luglio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli