Italia Markets closed

Bper: Vandelli: noi pronti, il 2020 sarà l'anno delle fusioni

Gab

Roma, 12 nov. (askanews) - "A questo punto ci sono le condizioni per le aggregazioni, nel mondo bancario: la tempistica non è imminente, ma nemmeno troppo lontana, il 2020 sarà ragionevolmente l'anno delle riflessioni. Bper si farà trovare pronta". Lo ha affermato Alessandro Vandelli, amministratore delegato di Bper in un'intervista a Repubblica.

A proposito dell'integrazione con Ubi su scommettono in molti, ha detto: "Non ci sono dossier aperti. Però è chiaro che tutti stanno riflettendo, ragionando sugli assetti futuri. E credo che il 2020 sarà il momento giusto per affrontare il nodo della razionalizzazione ulteriore del sistema. Le banche potenzialmente coinvolte non sono molte: Banco Bpm, Ubi, Bper e Mps. Noi abbiamo fatto un buon lavoro, in termini di crescita e di riduzione dei rischi legati ai crediti difficili: a questo punto riteniamo di essere interlocutori importanti in un prointegrazione con Ubi".

Quanto alla possibilità che Vandelli faccia un passo indietro se necessario, l'ad di Bper ha osservato: "Lavoro in questo gruppo da 35 anni, penso al bene dell'azienda e alla creazione di valore per gli azionisti. Se si arrivasse ad un tavolo di trattativa, la mia posizione non sarà un problema, una soluzione si troverebbe".