Italia markets open in 8 hours 37 minutes
  • Dow Jones

    33.912,44
    +151,39 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    13.128,05
    +80,87 (+0,62%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • EUR/USD

    1,0170
    -0,0088 (-0,85%)
     
  • BTC-EUR

    23.724,98
    -290,45 (-1,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    571,41
    -19,35 (-3,28%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • S&P 500

    4.297,14
    +16,99 (+0,40%)
     

Brexit e contagi pesano su export pugliese in Uk, -42% in 2021

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 gen. (askanews) - Gli effetti della Brexit si fanno sentire sulle esportazioni made in Puglia di cibo e bevande in Gran Bretagna, che nel 2021 crollano del 42%. Uno scenario aggravato dall'aumentare dei contagi da Covid. E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti Puglia, su dati provvisori Istat Coeweb relativi alle esportazioni nel 2021 rispetto al 2020.

A frenare l'export alimentare nazionale in Gran Bretagna sono i problemi burocratici e amministrativi che interessano le nuove procedure doganali e riguardano anche l'aumento dei costi di trasporto dovuti a ritardi. "A rischio sono oltre 25 milioni di euro di cibo e bevande che vengono esportate dalla Puglia in Gran Bretagna che è al quarto posto tra i partner commerciali del Belpaese per cibo e bevande dopo Germania, Francia e Stati Uniti", denuncia Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.

Il calo delle importazioni rigurada vino, derivati del pomodoro, pasta, formaggi, salumi e olio extravergine di oliva.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli