Italia markets close in 16 minutes
  • FTSE MIB

    18.988,10
    -297,31 (-1,54%)
     
  • Dow Jones

    27.600,39
    -735,18 (-2,59%)
     
  • Nasdaq

    11.357,34
    -190,94 (-1,65%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • Petrolio

    38,65
    -1,20 (-3,01%)
     
  • BTC-EUR

    11.010,65
    -88,43 (-0,80%)
     
  • CMC Crypto 200

    260,06
    -3,36 (-1,27%)
     
  • Oro

    1.907,80
    +2,60 (+0,14%)
     
  • EUR/USD

    1,1827
    -0,0041 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    3.394,30
    -71,09 (-2,05%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.108,13
    -90,73 (-2,84%)
     
  • EUR/GBP

    0,9081
    -0,0014 (-0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0722
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,5626
    +0,0067 (+0,43%)
     

Brexit potrebbe costare 10-11 miliardi di euro al settore auto - Cfo Bmw

·1 minuto per la lettura
Il logo Bmw fuori da una concessionaria a Bruxelles
Il logo Bmw fuori da una concessionaria a Bruxelles

FRANCOFORTE (Reuters) - Il Cfo di Bmw, Nicolas Peter, ha detto che il divorzio della Gran Bretagna dall'Unione europea potrebbe costare a case automobilistiche e fornitori fino a 11 miliardi di euro se sul commercio transfrontaliero graveranno dazi e burocrazia.

Bmw ha speso alcune decine di milioni di euro quest'anno per prepararsi alla Brexit, ha detto Peter ai giornalisti nel corso di una tavola rotonda in collegamento video.

"L'associazione di categoria dei costruttori Acea ha stimato che potrebbe costare a produttori auto e fornitori tra i 10 e gli 11 miliardi di euro", ha detto Peter.

"Abbiamo bisogno di commerci privi di dazi. E anche in quel caso, dovranno essere privi di restrizioni. Abbiamo un sistema di produzione "just in time" e quindi i procedimenti alle dogane devono essere efficienti".

La Gran Bretagna, inoltre, deve continuare a rispettare i requisiti di emissione dell'Unione europea affinché le case automobilistiche possano offrire gli stessi veicoli in tutti i mercati europei, ha detto Peter.

La grande richiesta di auto elettriche e ibride ha permesso a Bmw di centrare il target di riduzione delle emissioni dell'autoparco per il 2020, ha detto Peter.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)