Italia Markets closed

Brexit: il Regno Unito verso il declino?

Federica Pace
 

Secondo il senior economist e stratega presso la multinazionale britannica Schroders Azad Zangana , con la Brexit il Regno Unito si avvia verso un declino sia economico che politico, dovuto alla drastica svalutazione della sterlina rispetto alle altre valute. Si veda, ad esempio, il dollaro o l'euro.

Brexit: l’intervento di Azad Zangana all’ International Media Conference 2019

Durante l’intervento di Azad Zangana all’annuale International Media Conference 2019 della società presso la sede di Londra, Zangana si sarebbe pronunciato in maniera quasi profetica riguardo l'esito del referendum avvenuto nel 2016, nel quale più della metà della popolazione britannica si è dimostrata favorevole all'uscita del paese dall'Unione Europea, nella quale era entrata nel 1973.

Ricordiamo che la Brexit è la potenziale uscita definitiva da parte del Regno Unito dall'UE.

Conseguenze della Brexit: vantaggio o svantaggio?

Di base, spiega Zangana, qualora il Regno Unito prendesse la decisione di uscire definitivamente dall'Unione Europea senza giungere prima ad un accordo, le conseguenze sarebbero quasi irreversibili.

Tutti gli accordi presi con l'UE cesserebbero immediatamente, le spese sui dazi doganali aumenterebbero in maniera esponenziale, e si innescherebbe una spirale inflattiva.

Prendendo invece la strada di un accordo in comune, il Regno Unito riuscirebbe invece a guadagnare terreno per quanto concerne il welfare state.

Infatti, con un accordo si riuscirebbe a far salire la sterlina rispetto al dollaro o alla moneta unica, l'inflazione subirebbe un calo, seppur temporaneo, ma sufficiente a far risollevare le famiglie dal punto di vista del benessere economico, aumentando così il reddito reale.

Dunque, è necessario valutare al meglio ogni possibile strada da intraprendere affinché il Regno Unito trovi, con o senza un accordo con l'UE, una soluzione vantaggiosa che eviti il tracollo definitivo di un intero paese, diviso in due ormai.

Brexit: revocare l’articolo 50 dei Trattati dell’UE?

La soluzione ideale per Zangana è dunque la revoca definitiva dell'articolo 50 dei Trattati dell'Unione Europea, che comporterebbe un notevole rialzo della sterlina sul mercato e garantirebbe alla popolazione in crescita un panorama lavorativo decisamente più ampio e vasto.

Da ricordare che, dopo l'attivazione dell'articolo 50 da parte del Regno Unito, si ha un limite massimo di tempo di due anni entro cui completare i vari negoziati.

Resta avvolto nel dubbio ciò che riguarda il futuro della Brexit, visto e considerato che le opinioni riguardanti questi punti sono ancora molto dibattuti.

Prima di giungere ad una risposta definitiva, verranno valutate molte opzioni e tutti i possibili percorsi, che comunque restano mirati al raggiungimento di una condizione di benessere generale per tutti i cittadini del Regno Unito.

Per Zangana resta necessaria una collaborazione tra UE e Inghilterra, affinché entrambe le parti riescano a raggiungere un accordo incontrandosi a metà strada.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online