Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.852,99
    -1.245,84 (-4,60%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,04 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,57 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.751,62
    -747,66 (-2,53%)
     
  • Petrolio

    68,15
    -10,24 (-13,06%)
     
  • BTC-EUR

    48.763,22
    +148,45 (+0,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.365,60
    -89,82 (-6,17%)
     
  • Oro

    1.788,10
    +1,20 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,1320
    +0,0108 (+0,96%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    24.080,52
    -659,64 (-2,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,58
    -203,66 (-4,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8488
    +0,0076 (+0,91%)
     
  • EUR/CHF

    1,0440
    -0,0043 (-0,41%)
     
  • EUR/CAD

    1,4471
    +0,0296 (+2,09%)
     

Btp Green 2045: ordini 11 volte quantitativo offerto, quasi la metà va a investitori ESG

·2 minuto per la lettura

La riapertura via sindacato del BTP Green 30 aprile 2045, il titolo di Stato dedicato al finanziamento delle spese sostenute dallo Stato a positivo impatto ambientale, ha visto la partecipazione di circa 350 investitori per una domanda complessiva di oltre 55 miliardi di euro, ossia 11 volte i 5 mld allocati. Rilevante è stata la partecipazione di investitori ESG (Environmental, Social and Governance) che hanno sottoscritto quasi la metà del collocamento. I dettagli del collocamento comunicati dal Tesoro evidenziano come complessivamente ai fund manager è stato allocato il 45% del collocamento, mentre le banche ne hanno sottoscritto il 34%. Elevata è stata la partecipazione degli investitori con un orizzonte di investimento di lungo periodo, che hanno acquistato il 18% dell’emissione (in particolare il 12% è stato allocato a fondi pensione e assicurazioni, il 6% a banche centrali ed istituzioni governative). Agli hedge fund è stato allocato circa il 2% dell’ammontare complessivo mentre le imprese non finanziarie hanno partecipato all’emissione con una quota residuale pari all’1%. La distribuzione geografica del titolo è stata diversificata, con una partecipazione che ha visto il coinvolgimento di oltre 30 paesi: gli investitori esteri si sono aggiudicati circa il 70% dell’emissione, mentre gli investitori domestici ne hanno sottoscritto il 30%. Tra gli investitori esteri, di rilievo è stata la quota sottoscritta da investitori residenti nel Regno Unito (circa il 19%). Il resto del collocamento è stato allocato in larga parte in Europa continentale, ed in particolare in Germania, Austria e Svizzera (15%), in Francia (9%), nei paesi della penisola iberica (10%), nei Paesi Scandinavi (7%), in altri paesi europei (8%). Al di fuori dell’Europa, gli investitori provenienti da Stati Uniti si sono aggiudicati circa lo 0,5% dell’emissione mentre il resto dell’emissione è sottoscritto da investitori residenti in altri paesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli