Italia markets close in 7 hours 21 minutes
  • FTSE MIB

    21.451,80
    +244,55 (+1,15%)
     
  • Dow Jones

    29.260,81
    -329,60 (-1,11%)
     
  • Nasdaq

    10.802,92
    -65,00 (-0,60%)
     
  • Nikkei 225

    26.571,87
    +140,32 (+0,53%)
     
  • Petrolio

    77,84
    +1,13 (+1,47%)
     
  • BTC-EUR

    20.984,31
    +1.185,51 (+5,99%)
     
  • CMC Crypto 200

    461,36
    +28,26 (+6,53%)
     
  • Oro

    1.644,30
    +10,90 (+0,67%)
     
  • EUR/USD

    0,9628
    +0,0017 (+0,17%)
     
  • S&P 500

    3.655,04
    -38,19 (-1,03%)
     
  • HANG SENG

    17.878,58
    +23,44 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.389,76
    +47,20 (+1,41%)
     
  • EUR/GBP

    0,8924
    -0,0072 (-0,80%)
     
  • EUR/CHF

    0,9524
    -0,0022 (-0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3169
    -0,0026 (-0,20%)
     

Bugo continua ad attaccare Morgan dopo Sanremo 2020: «Impossibile riconciliarci»

Bugo: «Impossibile riconciliarmi con Morgan, non gli crederei»
Bugo: «Impossibile riconciliarmi con Morgan, non gli crederei»

Torna alla ribalta il tormentone del 2020: il contenzioso nato a Sanremo tra Morgan e Bugo. Lo scorso 2 agosto l’artista di Rho ha compiuto 49 anni, motivo tra i quali il Corriere della Sera ha deciso di fargli un’intervista curata da Roberta Scorranese. Tra le varie domande poste a Cristian Bugatti, questo il vero nome dell’artista, come pare ormai inevitabile, si è tornati a ricordare quanto accadde nel 2020, quando il musicista lasciò il palco abbandonando il compagno di squadra Morgan.

L’attacco di Bugo: «Impossibile riconciliarci, non gli crederei»

Stando a quanto detto da lui, lo spiacevole evento non ha danneggiato la carriera dell’artista, anzi: «Stando ai sondaggi e alle lettere che ricevo, il pubblico ha riconosciuto nel mio atteggiamento una forma di dignità. Ecco perché ancora oggi quando qualcuno mi parla di una “riconciliazione” con Morgan io rispondo che non avrebbe senso, perché lui ha scelto di comportarsi in un modo che io non approvo. Peraltro, lui continua a parlare male di me in televisione, sembra quasi ossessionato da me. Boh, magari si diverte così, affari suoi». Il contenzioso in ogni caso è arrivato fino in tribunale, ma l’artista prende le distanze dall’evento: «Un evento voluto dai miei editori, più che da me. Non è una questione di scuse o di perdono, ma credo che una riconciliazione sia impossibile, perché anche qualora lui la dovesse proporre io non potrei credergli».