Italia markets close in 6 hours 57 minutes
  • FTSE MIB

    22.151,96
    +90,98 (+0,41%)
     
  • Dow Jones

    29.638,64
    -271,73 (-0,91%)
     
  • Nasdaq

    12.198,74
    -7,11 (-0,06%)
     
  • Nikkei 225

    26.787,54
    +353,92 (+1,34%)
     
  • Petrolio

    45,61
    +0,27 (+0,60%)
     
  • BTC-EUR

    16.227,07
    -23,94 (-0,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    382,60
    +18,00 (+4,94%)
     
  • Oro

    1.795,20
    +14,30 (+0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0046 (+0,38%)
     
  • S&P 500

    3.621,63
    -16,72 (-0,46%)
     
  • HANG SENG

    26.567,68
    +226,19 (+0,86%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.526,78
    +34,24 (+0,98%)
     
  • EUR/GBP

    0,8954
    +0,0005 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0854
    +0,0022 (+0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,5523
    +0,0009 (+0,06%)
     

I buy di oggi da Astm a Unipol

Finanzaoperativa.com
·4 minuto per la lettura

Fidentiis valuta buy: Fca con target price di 14-15 euro dopo l’ok da parte dei possessori di obbligazioni Psa alla fusione con Fca, Leonardo con prezzo obiettivo di 7-8 euro (il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha assegnato alla controllata AgustaWestland Philadelphia un ulteriore contratto da 171 milioni di dollari per 36 elicotteri TH-73A), Telecom Italia con fair value di 0,70-0,80 euro (secondo rumors il Governo italiano avrebbe dato l’autorizzazione condizionale alla vendita di una quota di minoranza nella rete dell’ultimo miglio di Tim al fondo americano Kkr) e Tenaris con target di 6,50-7,0 euro in scia all’incremento del numero di pozzi petroliferi attivi negli Usa.

Intesa SanPaolo giudica buy: Alkemy con obiettivo di 9 euro dopo la trimestrale, Eurotech con target di 5,70 euro, anche in questo caso dopo la trimestrale, Fila con fair value di 10,70 euro a seguito della trimestrale, Inwit con obiettivo di 12,60 euro, alzato dai precedenti 12 euro in scia al miglioramento della visibilità e sostenibilità del busines plan, Leonardo con target di 6,20 euro, Newlat Food con obiettivo di 8,20 euro sopo i risultati dei primi nove mesi dell’esercizio in corso, Panariagroup con fair value di 1,18 euro dopo la trimestrale e Unipol con target di 4,60 euro, pure in questo caso in scia ai risultati del terzo quarter.

Giudizio add inoltre per Azimut con obiettivo di 19,60 euro, alzato dai precedenti 18,20 euro (trimestrale migliore delle stime), Interpump con fair value di 39,50 euro, migliorato dai precedenti 31 euro dopo la trimestrale, Marr con target di 14,70 euro in scia alla trimestrale, Sicit con obiettivo di 12 euro (dopo la trimestrale) e Zignago Vetro con fair value di 15,50 euro, alzato dai precedenti 14 euro dopo la trimestrale.

Banca Akros valuta buy: Astm con target price di 26 euro dopo la trimestrale, Enel con prezzo obiettivo di 9 euro (al top nel ranking dell’indice Dow Jones Sustainability World per quest’anno), Fila con fair value di 10,40 euro, alzato dai precedenti 10,40 euro dopo la trimestrale, Leonardo con target di 6,50 euro, Openjobmetis con obiettivo di 8,10 euro in scia ai risultati dei primi nove mesi dell’esercizio in corso e Poste Italiane con fair value di 10 euro (acordo preliminare per la possibile acquisizione di Nexive).

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con obiettivo di 17 euro dopo i risultati dei primi nove mesi, Datalogic con target di 14,60 euro, alzato dai precedenti 114,40 euro in scia all’outlook per il quarto trimestre dell’esercizio in corso, Exprivia con fair value di 1,05 euro dopo i risultati trimestrali, Moncler con target di 40,30 euro (al top nel settore Textile, Apparel & Luxury Goods nell’indice Dow Jones Sustainability), Nexi con fair value di 17,60 euro, alzato dai precedenti 16,40 euro (accordo con di fusione con la danese Nets), Orsero con obiettivo di 7 euro dopo la trimestrale e UnipolSai con fair value di 2,50 euro (fiducia nella prossima distribuzione del dividendo).

Equita giudica buy: In scia alla trimestrale: A2a con obiettivo di 1,55 euro, Aquafil con target di 5 euro, Astm con fair value di 27,20 euro, Datalogic con obiettivo di 14,80 euro, Fila con target di 10,40 euro, MutuiOnline con fair value di 26,40 euro. Interpump con obiettivo di 38 euro, Sicit con fair value di 12,20 euro, Unipol con obiettivo di 5,40 euro. Ancora, Newlat Food con fair value di 8,70 euro e Leonardo con target di 9,20 euro. Infine Garofalo Healt Care con obiettivo di 5,75 euro (oggi la trimestrale).

Mediobanca assegna un outperform a: Enav con prezzo obiettivo di 5,20 euro dopo la trimestrale, Esprinet con target price di 8,70 euro, anche in questo caso in scia alla trimestrale, Piovan con fair value di 5,80 euro, alzato dai precedenti 5,60 euro dopo i risultati del terzo quarter migliori delle atese, Rai Way con obiettivo di 7,11 euro a seguito dei risultati del trimestre, Snam con target di 5 euro (Arera ha approvato le regole per l’assegnazione della capacità del gasdotto TAP in vista dell’imminente inizio delle attività), Telecom Italia con fair value di 0,63 euro l’ad Luigi Gubitosi è apparso estremamente fiducioso sia sull’attuazione della singolo rete sia sulle dinamiche del business), Tinexta con target di 24 euro dopo la trimestrale e Unieuro con obiettivo di 14 euro dopo la prima semestrale dell’esercizio 2020/2021.

Kepler Cheuvreux giudica buy: A2a con fair value di 1,50 euro in scia ai risultati dei primi nove mesi, Generali con target di 17 euro alzato dai precedenti 16,60 euro dopo la trimestrale, Piovan con obiettivo di 5,80 euro, migliorato dai precedenti 5,30 euro, Unipol con fair value di 6,35 euro e UnipolSai con target di 2,80 euro, dopo le trimestrali.

Jefferies assegna un buy a: Banca Farmafactoring con obiettivo di 7,25 euro e Intesa SanPaolo con fair value di 2,30 euro, alzato dai precedenti 2,15 euro.

Autore: Finanzaoperativa.com Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online