Italia markets open in 8 hours 9 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    +396,48 (+3,01%)
     
  • Nikkei 225

    29.663,50
    +697,49 (+2,41%)
     
  • EUR/USD

    1,2051
    -0,0036 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    41.315,93
    +3.482,63 (+9,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,63
    +54,40 (+5,86%)
     
  • HANG SENG

    29.452,57
    +472,36 (+1,63%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

I Buy di oggi da Azimut a Stellantis

Finanzaoperativa.com
·2 minuto per la lettura

Banca Akros assegna un buy a: Azimut con target price di 19,11 euro in scia alla raccolta registrata a gennaio migliore delle stime, Cementir con prezzo obiettivo di 9 euro, migliorato dai precedenti 8,20 euro dopo i risultati preliminari del 2020, Enel con fair value di 10,20 euro dopo i risultati preliminari dello scorso esercizio che registrano un debito netto migliore delle attese e un Ebitda in linea con il consensus, alzato dai precedenti 9,80 euro e Stellantis con target di 17,40 euro sebbene il problema della riduzione di forniture di semiconduttori potrebbe continuare a pesare sul comparto nei prossimi mesi).

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con obiettivo di 17 euro (oggi i risultati del 2020) e Intesa SanPaolo con fair value di 2,25 euro (oggi i risultati del 2020).

Bestinver giudica buy: Cerved con fair value di 8-9 euro (trimestrale in calendario l’11 febbraio), Intesa SanPaolo con target di 2,0-2,2 euro e Stellantis con obiettivo di 14-15 euro.

Intesa Sanpaolo assegna un buy a: Coima Res con fair value di 9,70 euro in vista della possibile vendita della proprietà della sede di Philips alla Bicocca (Milano), Guala Closures con target di 9,90 euro (le soglie di “cambio di controllo” non sono ancora state raggiunte a seguito dell’acquisto da parte di SPSI), Hera con obiettivo di 4,70 euro (memorandum of understanding con Yara Italia and Sapio per la produzione di idrogeno verde) e Stellantis con fair value di 17,80 euro.

Giudizio add inoltre per Azimut con obiettivo di 21,50 euro e Unicredit con fair value di 9,10 euro (la crescita per linee esterne è uno degli strumenti a disposizione e l’ipotesi di una fusione con Mps sarà valutata come tutte le altreha dichiarato il presidente designato di UniCredit Pier Carlo Padoan).

Mediobanca valuta outperform: Bper Banca con prezzo obiettivo di 2 euro in scia alla trimestrale, Cnh Industrial con obiettivo di 14,30 euro (trimestrale migliore delle stime), Enel con target price di 9,50 euro nonostante i risultati in calo di Enel Russia, Italgas con fair value di 6,50 euro (avviata la gara per la concessione di distribuzione del gas di La Spezia), Prysmian con target di 32,50 euro (in un’intervista a Bloomberg, il Ceo Valerio Battista auspica di trovare una “bella società da comprare negli Stati Uniti, a un prezzo ragionevole”), Snam con fair value di 5,15 euro (uno studio congiunto evidenzia un ruolo crescente dei gas rinnovabili sulla domanda totale di gas entro il 2040) e Stellantis con obiettivo di 19,60 euro (richiederà un programma di cassa integrazione temporanea di una settimana nello stabilimento di Melfi che coinvolge circa 7mila dipendenti).

Autore: Finanzaoperativa.com Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online