Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.862,25
    -407,84 (-1,30%)
     
  • Nasdaq

    12.716,09
    -281,66 (-2,17%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,11
    -628,99 (-2,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1990
    -0,0077 (-0,64%)
     
  • BTC-EUR

    40.402,45
    -2.408,56 (-5,63%)
     
  • CMC Crypto 200

    970,70
    -16,51 (-1,67%)
     
  • HANG SENG

    29.236,79
    -643,63 (-2,15%)
     
  • S&P 500

    3.764,97
    -54,75 (-1,43%)
     

I Buy di oggi da Banca Mediolanum a Telecom Italia

Finanzaoperativa.com
·3 minuto per la lettura

Equita valuta buy: Banca Mediolanum con target price di 8,30 euro in scia al lancio del nuovo conto corrente Selfy, il conto tutto digitale, Cnh Industrial con prezzo obiettivo di 15 euro, migliorato del 7% rispetto al precedente in scia ai risultati del quarto trimestre del 2020, Enel con fair value di 9,30 euro (oggi i risultati del 2020) e Mediobanca con obiettivo di 9 euro (Del Vecchio ha incrementato ulteriormente la sua quota in Mediobanca dell’1.25% circa, portandosi vicino al 13.2% dall’11.9% precedente).

Banca Akros assegna un buy a: Bper con fair value di 2,40 euro in scia ai risultati del precedente esercizio, Cnh Industrial con obiettivo di 15 euro, alzato dai precedenti 13,50 euro, Enel con target di 9,80 euro, IndelB con fair value di 28 euro (ordinativi di camion Heavy Duty Trucks in Usa saliti del 144% a gennaio) e Telecom Italia con obiettivo di 0,56 euro (il Cda ha esaminato i criteri di selezione dei candidati da inserire nella lista che intende proporre in vista del rinnovo del 31 marzo prossimo ed è stato inoltre reso noto che Vivendi e i rappresentanti del mercato hanno dato supporto all’iniziativa, mentre CDP “si è riservata”, spiegando di dover sottoporre al proprio Cda ogni decisione in merito).

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con target di 17 euro sebbene il traffico autostrtadale in Europa rimanga debole, Net Insurance con obiettivo di 5,50 euro dopo i risultati del 2020 e Prysmian con fair value di 30 euro (in un’intervista a Bloomberg, il Ceo Valerio Battista auspica di trovare una “bella società da comprare negli Stati Uniti, a un prezzo ragionevole”).

Intesa Sanpaolo valuta buy: Banca Mediolanum con obiettivo di 9,10 euro, Cnh Industrial con target di 14,70 euro, Mediobanca con fair value di 9,30 euro e Telecom Italia con obiettivo di 0,54 euro.

Giudizio inoltre add per Banco Bpm con target di 2,20 euro, Cementir con obiettivo di 7,40 euro (oggi i risultati del 2020), Enel con fair value di 9,50 euro, Ferrari con obiettivo di 200,40 euro, migliorato dai precedenti 187,50 euro in scia alla trimestrale e Prysmian con target di 30,10 euro.

Bestinver assegna un buy a: Bper con obiettivo di 3,40-3,60 euro, Cementir con fair value di 7,50-8,0 euro, Cnh Industrial con target di 14-14,50 euro, Mediobanca con fair value di 8-9 euro, Nvp con target di 4,20-4,70 euro (l’Oic sta preparando il playbook per le Olimpiadi), Prysmian con obiettivo di 21,50-22,50 euro e Stellantis con fair value di 14-15 euro.

In scia all’arrivo di Draghi Intermonte giudica buy: Unicredit con target di 11 euro,  Inwit con fair value di 12,80 euro e Mediobanca con obiettivo di 9,70 euro.

Giudizio outperform inoltre per: Generali con target di 17 euro, Atlantia con obiettivo di 16,50 euro, Poste Italiane con fair value di 9,80 euro, Nexi con obiettivo di 12,80 euro, Banca Mediolanum con target di 8,70 euro, Italgas con obiettivo di 6 euro, Banco Bpm con fair value di 2,30 euro, Bper Banca con target di 1,80 euro e Anima con obiettivo di 5,20 euro.

Autore: Finanzaoperativa.com Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online