Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.088,36
    -340,57 (-1,52%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,03 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    +12,15 (+0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.631,45
    -125,41 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    51,98
    -1,15 (-2,16%)
     
  • BTC-EUR

    27.489,09
    +2.431,66 (+9,70%)
     
  • CMC Crypto 200

    661,65
    +51,66 (+8,47%)
     
  • Oro

    1.855,50
    -10,40 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    29.447,85
    -479,91 (-1,60%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.602,41
    -15,94 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8892
    +0,0033 (+0,37%)
     
  • EUR/CHF

    1,0770
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,5499
    +0,0123 (+0,80%)
     

I Buy di oggi da Cairo a Telecom

Finanzaoperativa.com
·3 minuto per la lettura

Banca Akros giudica buy: Cairo Communication con prezzo obiettivo di 2,40 euro (il Cda di Rcs si riunisce oggi per mettere a punto un’operazione di riorganizzazione delle proprie attività pubblicitarie, attraverso una loro fusione con la controllata pubblicitaria di Cairo Communication, il cui board si è riunito ieri) e Telecom Italia con target price di 0,56 euro (TIM conferma la partnership con PCS per il salvataggio di Italtel).

Giudizio accumulate inoltre per Amplifon con fair value di 36,30 euro, alzato dai precedenti 34,60 euro (acquisizione della statunitense PJC Hearing, la seconda maggior affiliata di Miracle-Ear), Atlantia con target di 17 euro (la cordata guidata da Cdp Equity presenta oggi al gruppo infrastrutturale una nuova proposta non vincolante per rilevare l’88,06% di Autostrade e chiede più tempo per arrivare a una offerta vincolante dopo il via libera arrivato ieri dal proprio CdA), Credem con fair value di 4,70 euro (secondo rumors l’istituto sarebbe interessato ad aggregare Banca di Asti) e I Grandi Viaggi con obiettivo di 1 euro (i risultati previsionali del 2020 sono stati influenzati dalla pandemia ma i fondamentali restano integri).

Intesa Sanpaolo valuta buy: Giglio Group con fair value di 4,10 euro, ridotto però dai precedenti 4,40 euro (completato il collocamento di 2,4 milioni di azioni ordinarie di nuova emissione, a 1,97 euro, per un controvalore di circa 4,8 mln complessivi).

Giudizio add inoltre per Enel con target di 9,50 euro rivisto l’accordo con Eph per la cessione della propria quota in Slovenske Elektrarne.

Fidentiis assegna un buy a: Banco Bpm con prezzo obiettivo di 2,10-2,30 euro nonostante Cattolica Assicurazioni abbia inviato una lettera all’istituto per contestare il fondamento della decisione della banca di esercitare la call option per rilevare le quota di Cattolica nelle loro joint venture assicurative e la compagnia sarebbe pronta a chiedere al Banco oltre 500 mln di euro e Telecom Italia con target price di 0,70-0,80 euro.

Mediobanca valuta outperform: Acea con fair value di 23,50 euro (al via l’installazione dei primi 100 punti di ricarica per peicoli elettrici a Roma), Alkemy con target di 8 euro (firmato l’atto di fusione per incorporazione di Bizup, controllata al 100%), Astm con obiettivo di 27,40 euro (siglato il contratto per i nuovi lavori sulla rete ferroviaria ad alta velocità in Italia), Banca Farmafactoring con fair value di 6,80 euro (in attesa di chiarimenti da parte della Banca d’Italia, il CdA convoca l’assemblea ordinaria per la distribuzione del dividendo 2019), Enel con target di 9,20 euro, Inwit con obiettivo di 13,40 euro (circa mille sportelli bancari ora Fully Digital grazie a INWIT), Italgas con fair value di 6,50 euro (potrebbe competere in asta per la rete gas Atem di Prato) e Telecom Italia con target di 0,63 euro.

Integrae Sim giudica buy: Promotica con target price di 3,13 euro.

Autore: Finanzaoperativa.com Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online