Italia markets open in 7 hours 21 minutes
  • Dow Jones

    27.463,19
    -222,19 (-0,80%)
     
  • Nasdaq

    11.431,35
    +72,41 (+0,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.391,61
    -94,19 (-0,40%)
     
  • EUR/USD

    1,1784
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    11.634,77
    +16,91 (+0,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    271,28
    +9,99 (+3,83%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • S&P 500

    3.390,68
    -10,29 (-0,30%)
     

I Buy di oggi da Fca a Iren

Finanzaoperativa.com
·3 minuti per la lettura

Equita giudica buy: Fca con prezzo obiettivo di 15,10 euro, alzato del 48% (Stellantis parte con 8 mld di euro di dote e comunica i nomi del board), Exor con target price di 62 euro (elevato sconto sul NAV), Iren con fair value di 2,77 euro dopo le indicazioni preliminari sulle guidance di piano strategico 2020-25 decisamente superiori alle attese su operatings e debito, Mediobanca con target di 9 euro (secondo Bloomberg avrebbe esplorato l`acquisizione di Banca Generali), EssilorLuxottica con target price di 135 euro a seguito delle indiscrezioni su una possibile doppia quotazione del titolo, Merck con fair value di 140 euro dopo la vittoria in una causa legale contro Biogen che porterà a una riduzione degli accantonamenti per 365 milioni di euro, Eni con target di 10 euro e Snam con obiettivo di 5 euro (il ministro Stefano Patuanelli, titolare del Mise, ha affermato che tra Recovery fund e legge di Bilancio, gli investimenti destinati all’idrogeno saranno non meno di 3 miliardi), Italmobiliare con target di 34,8 euro mentre continuano le trattative per la ricerca di un socio di minoranza per Illy Caffè e Sabaf con target price di 17 euro dopo che l’assemblea ha approvato. la distribuzione del dividendo straordinario di 35 cent.

Mediobanca assegna un outperform a: Acea ed Hera con fair value rispettivamente a 22,50 e 4 euro in vista dell’asta per la distribuzione dell’acqua nella provincia di Rimini, Iren con obiettivo di 2,90 euro (treasury stock allo 0,87% del capitale), Italgas con target di 6,20 euro (incontrate le associazioni dei consumatori della Sardegna per aggiornarsi sul processo di metanizzazione), Sit con fair value di 6,50 euro dopo la semestrale, Snam con obiettivo di 5 euro (il completamento del TAP dovrebbe avvenire prima della fine dell’anno) e Telecom Italia con target di 0,68 euro (conferma l’impegno nei propri progetti sociali investendo in Italiacamp).

Banca Akros valuta buy: Fca con target price di 15 euro dopo l’annunco del board di Stellantis, Fine Foods con fair value di 12,90 euro dopo la pubblicazione dei risultati dei primi sei mesi dell’anno, Shedir Pharma con prezzo obiettivo di 6,70 euro nonostante l’impatto negativo della crisi Covid-19 sul business della società, Cnh Industrial con target di 8,50 euro (secondo Reuters la cinese Faw avrebbe presentato un’offerta per l’acquisizione di Iveco). Giudizio accumulate inoltre per: Atlantia con obiettivo di 17 euro (ieri il gruppo ha invaito al governo una lettera di risposta alle richieste espresse dal governo il 23 settembre e Snam con fair value di 5,30 euro dopo che il Ceo Alverà ha ribadito in un’intervista che la società sarà in prima linea nella corsa all’idrogeno.

Banca Imi giudica buy: Fca con target di 10,70 euro dopo l’annunco del board di Stellantis e Iren con obiettivo di 3,40 euro dopo che la società ha ampiamente confermato target e strategie del piano 2020-2025.

Fidentiis assegna un buy a: Autogrill con fair value under review nonostante la Iata abbia tagliato le previsioni sui viaggi aerei a dicembre (-68% rispetto allo stesso mese del 2019 contro la prevedente stima di -55%).

Autore: Finanzaoperativa.com Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online