Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.809,52
    -460,57 (-1,47%)
     
  • Nasdaq

    12.685,53
    -312,22 (-2,40%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,11
    -628,99 (-2,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1986
    -0,0081 (-0,67%)
     
  • BTC-EUR

    40.392,81
    -2.592,84 (-6,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    970,78
    -16,43 (-1,66%)
     
  • HANG SENG

    29.236,79
    -643,63 (-2,15%)
     
  • S&P 500

    3.757,22
    -62,50 (-1,64%)
     

I Buy di oggi degli analisti da Cnh Industrial a Telecom

Pierpaolo Molinengo
·2 minuto per la lettura

Banca Akros giudica buy: Cnh Industrial con target price di 13,50 euro dopo i dati sulle vendite di veicoli commerciali in Europa a dicembre, Eni con prezzo obiettivo di 11,50 euro (dopo l’acquisizione in Spagna di Aldro Energía), Iren con fair value di 2,70 euro (prosegue il buyback), Leonardo con target di 6,50 euro in scia a un nuovo contratto per la sussidiaria Drs con la marina militare Usa per 211,5 mln di euro, Mondadori con obiettivo di 2 euro (partnership con Huawei per gli ebooks), Openjobmetis con fair value di 10 euro, alzato dai precedenti 8,10 euro (siglato un accordo per acquisire il 100% di Quanta Resources Humaines), Stellantis con target di 17,40 euro (approvata la distribuzione delle azioni Faurecia) e Telecom Italia con obiettivo di 0,56 euro (partenza ufficiale di Noovle, cloud company di Tim).

Bestinver valuta buy: Cnh Industrial con fair value di 9,50-10,50 euro, Prysmian con target di 21,50-22,50 euro (nuovo bond da 650 mln di euro), Saras con fair value di 1,20-1,30 euro nonostante il peggiormanto del margine di raffinazione e Telecom Italia con obiettivo di 0,70-0,80.

Equita assegna un buy a: Cy4Gate con prezzo obiettivo di 7,10 euro (approvato il piano industriale 2021-23), Italian Exhibition Group con target price di 3,20 euro (il progetto di fusione con BolognaFiere ottiene il supporto formale dei rispettivi azionisti di riferimento e dalla Regione Emilia-Romagna), SeSa con obiettivo di 113 euro (solido track record sull’M&A), Sicit con fair value di 14,30 euro, aumentato del 16% rispetto al precedente in scia ai risultati del quarto trimestre dello scorso anno, Telecom Italia con target di 0,47 euro (prorogata la data di esercizio della put su Open Fiber da parte di Cdp) e Tamburi Investment Partners (Tip) con fair value di 8,10 euro in scia alle indiscrezioni stampa progetto Itaca, lanciato da Tamburi, Iasi, Catapano e Lucchini a settembre, un progetto che avrebbe ottenuto richieste per 600 mln di euro.

Autore: Pierpaolo Molinengo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online