Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.990,72
    +30,72 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.650,75
    +14,76 (+0,11%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,18
    -276,11 (-0,96%)
     
  • EUR/USD

    1,2170
    +0,0025 (+0,21%)
     
  • BTC-EUR

    26.464,81
    +77,82 (+0,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,41
    +3,09 (+0,48%)
     
  • HANG SENG

    29.391,26
    -767,75 (-2,55%)
     
  • S&P 500

    3.856,63
    +1,27 (+0,03%)
     

Buy&Sell: cosa comprare e cosa vendere oggi

Pietro Di Lorenzo
·2 minuto per la lettura

Il FtseMib disegna una black spinning top che fotografa la terza seduta consecutiva tipicamente prefestiva con scarsi volumi e volatilità. L’indice chiude il mese di Dicembre in frazionale rialzo (+0.78%) condizionato da una serie di news che abbiamo elencato in questo articolo.

Piazza Affari prosegue l’alternanza di annate positive e negative (che va avanti da 6 anni) chiudendo il 2020 in ribasso del 5.42%, ma ben lontano dai minimi toccati a 14.150 punti. Le 5 Blue Chips migliori dell’anno sono:

  • Diasorin: +47,4%;

  • Interpump Group: +42,85%;

  • Prysmian: +35,32%;

  • Amplifon: +32,76%;

  • Nexi: +31,99%.

I 5 peggiori:

  • Bper Banca: -51,06%;

  • Saipem: -49,38%;

  • Leonardo: -43,44%;

  • Unicredit: -41,26%;

  • Eni: -38,26%.

A livello globale l’annata è stata certamente più positiva anche se può sembrare paradossale che mentre l'economia va a rotoli le borse crescano; questa dicotomia ha preso forma grazie all'enorme sostegno monetario e fiscale messo in campo da tutti i paesi. I prezzi stanno scontando prospettive di una graduale ripresa dell'attività economica guidata dalla diffusione dei vaccini nel corso nel prossimo anno.

Non a caso le borse orientali, dove si è combattuto il Coronavirus con maggior decisione, si sono apprezzate fortemente Korea (+29.7%) Giappone (+16%) Cina (+12%).

Il 2020 è stato un anno straordinaro anche per le azioni farmaceutiche e tecnologiche con l'indice Nasdaq che ha chiuso con un guadagno del 43.64%. Chi ha investito in azioni come Apple (+80,75%) Amazon (+76,26%) Tesla (+743,44%) ha certamente stappato un bella bottiglia di champagne.

E’ stato un anno super anche per chi ha investito in oro (+25%) e soprattutto in argento (+48%). Per non parlare degli amanti del mondo blockchain e cryptovalute con il Bitcoin superstar che si apprezzato di oltre il 303% (+625% dai minimi del 13 marzo)

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:

Torna l’interesse su SAIPEM che testa la resistenza in area 2.25€. Possibile intervenire a seguito del breakout di questo livello.

INTERMPUMP chiude l’anno sui massimi assoluti. La formazione di nuovi top (con il superamento di 40.56€) potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

STM mostra segnali di ritorno di forza dopo il recente profit warning. Abbiamo fatto un approfondimento sul titolo in questo articolo.

FINECO consolida sotto la resistenza chiave in area 11.5€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un solido segnale di continuazione rialzista.

BPER mostra crescente forza relativa apprezzandosi del 6.57% nelle ultime 5 sedute. I prezzi sono ingabbiati da 28 sedute all’interno del box sviluppato fra 1.4€ e 1.55€. La fuoriuscita dei prezzi da questo rettangolo, innescherà un violento movimento direzionale.

Autore: Pietro Di Lorenzo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online