Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.571,73
    +46,58 (+0,18%)
     
  • Dow Jones

    35.677,02
    +73,94 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    15.090,20
    -125,50 (-0,82%)
     
  • Nikkei 225

    28.804,85
    +96,27 (+0,34%)
     
  • Petrolio

    83,98
    +1,48 (+1,79%)
     
  • BTC-EUR

    52.118,85
    -1.927,58 (-3,57%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.453,34
    -49,69 (-3,31%)
     
  • Oro

    1.793,10
    +11,20 (+0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,1648
    +0,0018 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    4.544,90
    -4,88 (-0,11%)
     
  • HANG SENG

    26.126,93
    +109,40 (+0,42%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.188,81
    +33,08 (+0,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8470
    +0,0044 (+0,52%)
     
  • EUR/CHF

    1,0668
    -0,0008 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,4394
    +0,0015 (+0,11%)
     

Calcio: pazzo 2-2 a San Siro, Inter e Atalanta si annullano

·2 minuto per la lettura

 

AGI - Inter e Atalanta si annullano nel primo pazzo big match della sesta giornata di campionato, uscendo da San Siro con un incredibile pareggio per 2-2.

Partita maschia e combattuta tra le squadre di Inzaghi e Gasperini, aperta dall'acrobazia di Lautaro e chiusa dal tap-in di Dzeko; in mezzo i due gol bergamaschi firmati da Malinovskyi e Toloi, che avevano momentaneamente portato aventi gli ospiti.

Nel finale Dimarco sbaglia un rigore, un paio di minuti dopo i bergamaschi segnano con Piccoli, ma la rete viene annullata dal Var. Si tratta quindi del secondo pari stagionale per entrambe, con l'Inter che si porta a 14 e l'Atalanta a 11 punti. 

 I padroni di casa partono alla grande e dopo una chance sprecata da Dzeko, passano subito in vantaggio al 5' grazie alla fantastica volée in sforbiciata di Lautaro, che su cross di Barella firma l'immediato 1-0. I bergamaschi ci mettono un po' a carburare, ma una volta entrati in ritmo guadagnano campo e alla mezz'ora pareggiano: Palomino anticipa Lautaro, un rimpallo favorisce Malinovskyi che dai 20 metri vede lo spiraglio e di collo esterno mancino fulmina Handanovic per l'1-1.

La Dea prende morale e al 38' riesce addirittura a ribaltare la situazione, trovando l'1-2 grazie a capitan Toloi, bravo a fiondarsi sulla respinta non eccezionale di Handanovic dopo un'altra sassata di Malinovskyi.     

Ad inizio ripresa l'Atalanta continua con lo stesso piglio e in pochi istanti va per due volte ad un passo dal tris: prima Palomino gira di testa a lato di un soffio, poi un incontenibile Malinovskyi colpisce un palo clamoroso su calcio di punizione.

L'Inter reagisce e in un paio di minuti crea due opportunità giganti per il pareggio, la prima cancellata da Musso con un bel riflesso sul colpo di testa di Vecino, la seconda fallita da Lautaro sotto porta dopo una respinta dello stesso Musso sul tiro cross velenoso di Barella.    

Tap-in che invece non può sbagliare Dzeko al minuto 71', quando Musso mette ancora una pezza sulla conclusione di Dimarco, accomodando però di fatto la sfera per il bosniaco che fa 2-2.

In un incredibile finale succede di tutto: Dimarco sbaglia un calcio di rigore in favore dell'Inter colpendo la traversa, dall'altra parte Piccoli trova il possibile match point ospite, ma il Var annulla perché la palla era già uscita dal campo in precedenza. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli