Italia markets close in 5 hours 5 minutes
  • FTSE MIB

    25.536,29
    +46,07 (+0,18%)
     
  • Dow Jones

    34.792,67
    -323,73 (-0,92%)
     
  • Nasdaq

    14.780,53
    +19,24 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    27.728,12
    +144,04 (+0,52%)
     
  • Petrolio

    68,60
    +0,45 (+0,66%)
     
  • BTC-EUR

    32.213,09
    +86,80 (+0,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    943,45
    +16,68 (+1,80%)
     
  • Oro

    1.808,40
    -2,10 (-0,12%)
     
  • EUR/USD

    1,1847
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.402,66
    -20,49 (-0,46%)
     
  • HANG SENG

    26.204,69
    -221,86 (-0,84%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.162,08
    +17,18 (+0,41%)
     
  • EUR/GBP

    0,8505
    -0,0016 (-0,18%)
     
  • EUR/CHF

    1,0730
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4821
    -0,0024 (-0,16%)
     

Calderone: "Incomprensibile proroga stato emergenza e stop licenziamenti"

·1 minuto per la lettura

"Oggi come oggi con quasi tutte le regioni in zona bianca, senza limitazioni di spostamento, con possibilità anche di lavoro e di convivialità comune, non è comprensibile rinnovare lo stato di emergenza. E non è allo stesso modo utile secondo me ragionare di posticipare il blocco dei licenziamenti, che nella situazione di emergenza che abbiamo vissuto l'anno scorso poteva anche starci". Così Marina Calderone, presidente del Consiglio nazionale dell'ordine dei consulenti del lavoro, intervenendo al 'Forum Lavoro/Fiscale' dei consulenti del lavoro in onda sul sito e sui canali social di categoria.

"Siamo ben consapevoli che in un contesto difficile come quello che stiamo ancora gestendo e che abbiamo gestito in questi mesi arrivare a una concentrazione così ampia di adempimenti e scadenze certamente non aiuta il lavoro dei professionisti ma anche sicuramente quello delle imprese". Così Marina Calderone, presidente del Consiglio nazionale dell'ordine dei consulenti del lavoro, intervenendo al 'Forum Lavoro/Fiscale' dei consulenti del lavoro in onda sul sito e sui canali social di categoria.

"Sono anni che denunciamo questa situazione: e cioè che il calendario degli adempimenti fiscali non è razionale e a un certo punto dell'anno individua una concentrazione,un ingorgo che non porta beneficio alcuno a nessuno. Noi chiediamo la razionalizzazione del calendario da tempo e oggi crediamo che sia ancora più importante segnalare questa necessità", conclude Calderone.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli