Italia markets closed

Calenda: "Cinesi salvatori della patria? Anche no"

webinfo@adnkronos.com

"I cinesi hanno chiuso solo Wuhan. Noi stiamo chiudendo tutto. Nel frattempo loro stanno sostituendo tutte le nostre aziende nelle catene produttive che rimangono in piedi nel mondo. E noi li ringraziamo per le mascherine usate per contenere il contagio partito dalla Cina". Così Carlo Calenda, leader di Azione, parlando su twitter dell'emergenza Coronavirus e delle sue ripercussioni sull'economia.  

"Quindi la solidarietà arrivata dalla Cina è tutta una messa in scena?", domandano a Calenda, che risponde: "No. Ma come spesso accade, da un lato fanno questo dall’altro attaccano le aziende italiane cercando di prendergli i clienti. Quindi trattarli da salvatori della patria anche no".  

La possibile soluzione, dice ancora, è "identificare precisamente le catene sotto attacco competitivo, valutando dove sono i clienti, se in zone che rimarranno aperte o meno. Nel secondo caso situazione sostenibile, nel primo occorre capire come non perdere forniture che garantiscono la vita dell’impresa".