Italia markets close in 4 hours 57 minutes
  • FTSE MIB

    25.675,21
    -82,62 (-0,32%)
     
  • Dow Jones

    34.393,75
    -85,85 (-0,25%)
     
  • Nasdaq

    14.174,14
    +104,72 (+0,74%)
     
  • Nikkei 225

    29.441,30
    +279,50 (+0,96%)
     
  • Petrolio

    71,35
    +0,47 (+0,66%)
     
  • BTC-EUR

    33.017,10
    +489,04 (+1,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.003,65
    +34,81 (+3,59%)
     
  • Oro

    1.866,30
    +0,40 (+0,02%)
     
  • EUR/USD

    1,2129
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.255,15
    +7,71 (+0,18%)
     
  • HANG SENG

    28.638,53
    -203,60 (-0,71%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.146,79
    +14,12 (+0,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8610
    +0,0020 (+0,23%)
     
  • EUR/CHF

    1,0894
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,4767
    +0,0050 (+0,34%)
     

Cambio al Mit, il saluto di Toninelli

"Sono stati 15 mesi incredibili. Ma una rivoluzione si costruisce con tanti piccoli cambiamenti significativi, avviene giorno dopo giorno, passo dopo passo. Continuiamo a farla. Avanti così!". Così il ministro dei Trasporti uscente Danilo Toninelli, sulla sua pagina Facebook, si congeda dall'incarico di governo. Al suo posto giurerà per il nuovo governo Paola De Micheli.

VIDEO - Chi è Danilo Toninelli?

"La rivoluzione che abbiamo impostato mi è costata durissimi attacchi personali. Il sistema ha reagito con una campagna mediatica scientificamente pianificata contro la mia persona. Ma non importa: sapevo di essere nel giusto" scrive. E cita i risultati del suo mandato: il lavoro per Genova, lo sforzo per il rilancio del porto di Gioia Tauro, lo sblocca cantieri, la riforma del codice degli appalti tra gli altri.

Inoltre, continua il ministro uscente, "abbiamo bloccato grandissima parte degli aumenti dei pedaggi per tutta la durata del mio mandato e, soprattutto, abbiamo dato all'Autorità dei trasporti il potere di creare un nuovo sistema tariffario che dal 2020 farà anche scendere i costi al casello, costringendo i gestori privati a misurare i profitti sugli investimenti reali nella sicurezza e nella qualità del servizio reso a chi viaggia. Si sono dunque ribaltati i rapporti di forza tra lo Stato e i concessionari: ora toccherà al nuovo Governo proseguire nel solco tracciato".

"Al Presidente Conte e ai nuovi ministri - conclude Toninelli - il mio più sincero in bocca al lupo".