Italia markets open in 1 hour 6 minutes
  • Dow Jones

    33.677,27
    -68,13 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    13.996,10
    +146,10 (+1,05%)
     
  • Nikkei 225

    29.643,37
    +104,67 (+0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,1965
    +0,0010 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    53.695,45
    +2.719,31 (+5,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.387,24
    +93,25 (+7,21%)
     
  • HANG SENG

    28.885,66
    +388,41 (+1,36%)
     
  • S&P 500

    4.141,59
    +13,60 (+0,33%)
     

Cambio EUR/USD in Bilico tra Ritorno al Supporto e Spinta Rialzista

Alberto Ferrante
·2 minuto per la lettura

Il Cambio EUR/USD, sfruttando il ribasso del dollaro statunitense, la riduzione dei rendimenti sui decennali USA e i dati positivi sulla bilancia commerciale tedesca, è riuscito ieri a mantenersi rialzista fino a raggiungere alle ore 10:00 di oggi quota 1,1897.

Attualmente, invece, l’indice del dollaro statunitense si trova a 92,08 punti, in lieve rialzo.

Il valore di resistenza di 1,19 per il Fiber è stato quindi testato a lungo, ma la sua connotazione di livello psicologico sta ancora frenando i tentativi rialzisti dell’euro.

Se la moneta unica dovesse riuscire a portarsi oltre questo valore, si potrebbe iniziare a prevedere l’inizio di una nuova fase rialzista per il cambio EUR/USD.

Analisi tecnica giornaliera sul cambio EUR/USD

Attualmente, l’indice del dollaro statunitense sta mostrando un discreto rialzo del dollaro sulle altre principali divise. Se il rafforzamento del dollaro USA dovesse continuare nelle prossime ore, i tentativi rialzisti dell’euro potrebbero sfumare e così il cambio EUR/USD potrebbe portarsi nuovamente verso il test di supporto a quota 1,1880, già approcciato nelle scorse ore.

Superato questo supporto, il cambio EUR/USD potrebbe spingersi ancora oltre, verso la soglia di 1,1850 per riprendere la sua tendenza ribassista mostrata nella settimana scorsa.

Superare invece la resistenza attuale di 1,19 significherebbe per il Fiber sfruttare il gap tecnico che permetterebbe di avvicinare rapidamente il prezzo a quota 1,1925, dove si trova la seconda fascia di resistenza principale. Non si può escludere comunque un nuovo consolidamento tra questi due valori.

Oggi attenzione ai dati sull’Inflazione negli USA

Dopo le prime due giornate della settimana ricche di appuntamenti per l’euro, tra produzione industriale, occupazione e saldi della bilancia commerciale, nella giornata di oggi l’attenzione degli investitori sarà puntata sui dati dell’inflazione negli USA.

Chiaramente, le informazioni aggiornate sul livello di inflazione, soprattutto considerando i numerosi avvertimenti di Jerome Powell, potranno avere un impatto determinante sul cambio EUR/USD e sull’andamento dell’indice del dollaro statunitense.

Domani, invece, il focus sarà rivolto sulle decisioni della Banca Centrale Europea in merito ai tassi d’interesse.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: