Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    40.812,61
    +1.298,72 (+3,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

Cambio EUR/USD: Continua il Consolidamento sulla Debolezza del Dollaro

Alberto Ferrante
·2 minuto per la lettura

Il cambio EUR/USD si è mantenuto stabile anche nella giornata di ieri, con un primo rally nel corso della mattinata e un tentativo di consolidamento successivo.

Alle ore 9:10 di oggi, invece, il cambio si sta portando in rialzo e si trova attualmente a quota 1,2080.

Il livello chiave per il cross continua ad essere quello attuale, tra 1,20 e 1,21, che in questo momento sta causando uno stallo di entità e durata non indifferente per il Fiber.

La stasi è da ricercare nei due market movers esogeni principali, che continuano a generare incertezze tra gli investitori. Si tratta, come noto, dell’andamento delle campagne di vaccinazione e delle misure di stimolo previste nei due diversi continenti.

Previsioni sul Cambio EUR/USD attualmente in lieve rialzo

Tale contesto rende difficile proporre un’analisi tecnica efficace, ma si potrebbe ipotizzare già in questi giorni una più accentuata volatilità proprio attorno a quota 1,2050 per comprendere quale sia la strada da seguire, dopo la traccia rialzista fornita stamattina.

L’andamento principale resta comunque compreso tra quota 1,1952 e 1,2190, due valori che rappresentano rispettivamente le fasce di supporto e di resistenza più solide.

In particolare per il supporto, un rimbalzo sotto quota 1,2010 potrebbe indicare la presenza di acquirenti in grado di spingere il prezzo ancora al ribasso, anche fino ai valori già toccati la settimana scorsa, di 1,1950.

Oggi sarà una giornata poco ricca di market movers di rilievo sia per l’Euro che per il Dollaro Statunitense. Con riferimento però all’Eurozona, va segnalato il saldo della bilancia commerciale, che ha fatto registrare a Dicembre 2020 un surplus di 16,1 miliardi di euro, in aumento rispetto alle attese degli analisti grazie a un incremento delle esportazioni del +0,1%.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: