Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.763,17
    +86,15 (+0,24%)
     
  • Nasdaq

    15.193,18
    +102,98 (+0,68%)
     
  • Nikkei 225

    28.600,41
    -204,44 (-0,71%)
     
  • EUR/USD

    1,1610
    -0,0035 (-0,30%)
     
  • BTC-EUR

    54.736,94
    +2.846,21 (+5,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.518,40
    +1.275,72 (+525,68%)
     
  • HANG SENG

    26.132,03
    +5,10 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.565,66
    +20,76 (+0,46%)
     

Cambio EUR/USD Crolla a 1,16: Aggiornate le Previsioni Ribassiste

·2 minuto per la lettura

Il cambio EUR/USD si è portato ieri verso nuovi minimi relativi fin sotto il livello di 1,16, superando di gran lunga i minimi annuali registrati a Novembre 2020.

La moneta unica continua ad essere schiacciata dalla solidità del dollaro statunitense, il cui indice si è impennato ieri verso i 94,5 punti, puntando alla resistenza di 95 punti.

Le previsioni per il cambio EUR/USD continuano dunque a mantenersi particolarmente ribassiste e, con il superamento del livello di 1,16, occorrerà aggiornare i target che appaiono all’orizzonte quest’oggi.

Stamattina, alle ore 7:30, il cambio EUR/USD si trova a 1,1605 mentre l’indice del dollaro statunitense segna 94,3 punti, in lieve contrazione rispetto a ieri sera.

Previsioni sul prezzo del cambio EUR/USD

Quello attuale è il più ampio calo degli ultimi mesi per il cambio EUR/USD, che giungendo all’area di supporto di 1,16 si muove adesso all’interno di un lungo canale ribassista verso la soglia di 1,1550.

Partendo proprio dallo scenario bearish per il cambio EUR/USD, la moneta unica potrebbe innanzitutto portarsi verso il supporto di 1,1550 e poi ancora verso l’ultimo target di breve termine di 1,15.

Se anche quest’ultimo supporto dovesse cadere, allora il cambio EUR/USD potrebbe raggiungere nuovi minimi relativi difficili da identificare al momento.

Per le sessioni di scambi di oggi e domani, considerando il solido supporto in area 1,16, ci si potrebbe attendere un consolidamento intorno al livello attuale. Una chiusura settimanale sotto 1,16 potrebbe però aprire la strada, la prossima settimana, a nuovi ribassi verso i target sopra citati.

Al rialzo, invece, il cambio EUR/USD potrebbe avviare un ritracciamento per raggiungere quantomeno il valore di 1,1650, ma in assenza di dati macro a supporto della moneta unica, si ritiene che la pressione attuale possa continuare ancora sostanzialmente immutata per questa settimana.

Il calendario Economico per il cambio EUR/USD

Oggi, per la prima volta questa settimana, il cambio EUR/USD vedrà sfilare un discreto numero di market movers che potrebbero influire, in misura minore, sul trend attuale.

A breve, si attendono innanzitutto gli aggiornamenti sui consumi in Francia e sul tasso di disoccupazione in Germania.

Più avanti, sarà il turno dei dati sull’inflazione in Italia e Germania, a cui faranno seguito i dati sull’occupazione nell’Eurozona, sicuramente i più rilevanti quest’oggi.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli